AZIONE DI RESPONSABILITA' CONTRO GLI AMMINISTRATORI

stampa | chiudi

17 Luglio 2010  Scritto da: Redazione


L'AZIONE DI RESPONSABILITA' CONTRO GLI AMMINISTRATORI DEVE ESSERE DECISA MEDIANTE ASSEMBLEA ORDINARIA, LA STESSA CHE PROVVEDE ALLA LORO NOMINA E REVOCA. I QUOZIENTI PER L'APPROVAZIONE DELL'AZIONE POSSONO ESSERE ANCHE MINIMALI, SE LA DECISIONE VIENE PRESA IN SECONDA CONVOCAZIONE. TUTTAVIA, SE SI RAGGIUNGE IL VOTO FAVOREVOLE DI SOCI, CHE RAPPRESENTANO ALMENO IL 20% DEL CAPITALE (O ALTRA ALIQUOTA STATUTARIA NON COMUNQUE SUPERIORE AD UN TERZO), HA LUOGO LA REVOCA IMMEDIATA DALLA CARICA. L'AZIONE SI PRESCRIVE ENTRO CINQUE ANNI DALLA CESSAZIONE EFFETTIVA DALLA CARICA DI AMMINISTRATORE. L'AZIONE DI RESPONSABILITA', ANCHE SE NON ALL'ORDINE DEL GIORNO, PUO' ESSERE DECISA NEL CORSO DELL'ASSEMBLEA PER L'APPROVAZIONE DLE BILANCIO, MA L'AZIONE DEVE VERTERE SU FATTI RELATIVI ALL'ESERCIZIO, A CUI IL BILANCIO E' RIFERITO. L'AZIONE DI RESPONSABILITA' PUO' ESSERE PROMOSSA ,ANZICHE' DALLA SOCIETA' , DAI SOCI, SE RAGGIUNGONO UN'ALIQUOTA DI CAPITALE DEL 20% (O ALTRA STATUTARIA SUPERIORE, MA NON OLTRE UN TERZO). L'AZIONE DEI SOCI E' AVVIATA NELL'INTERESSE DELLA SOCIETA'. IN CASO DI SUCCESSO, L'INDENNIZZO VA A FAVORE DELLA SOCIETA', CHE PROVVEDE A RIMBORSARE AI SOCI PROCEDENTI LE EFFETTIVE SPESE LEGALI E PROCEDURALI. L'AZIONE PUO' ESSERE OGGETTO DI RINUNCIA O DI TRANSAZIONE. LA RELATIVA DECISIONE SULLA RINUNCIA O SULLA TRANSAZIONE HA EFFETTO, SE NON VIENE ESPRESSO IL VOTO NEGATIVO DEI SOCI, RAPPRESENTANTI UNA SOGLIA DI CAPITALE DEL 20%, O ALTRA FINO AD UN TERZO. ANCHE I CREDITORI POSSONO AVVIARE L'AZIONE DI RESPONSABILITA' CONTRO GLI AMMINISTRATORI, MA SOLO SE LA CONDOTTA DI QUESTI HA PRODOTTO UN'INSUFFICIENZA DEL PATRIMONIO SOCIALE.L'AZIONE DA PARTE DEI CREDITORI NON PUO' SOVRAPPORSI A QUELLA DELLA SOCIETA'. TUTTAVIA, SE QUESTA HA RINUNCIATO ALL'AZIONE, I CREDITORI POSSONO LIBERAMENTE AVVIARLA. IN CASO DI TRANSAZIONE DA PARTE DELLA SOCIETA',I CREDITORI POSSONO PROCEDERE CON L'AZIONE DI REVOCATORIA AVVERSO LA SOCIETA', SE RITENGONO LA MISURA DELLA TRANSAZIONE NON SUFFICIENTE PER IL REINTEGRO DELLA PERDITA PATRIMONIALE. LE AZIONI DI RESPONSABILITA', DA QUALUNQUE SOGGETTO O CATEGORIA DI SOGGETTI VENGANO PROMOSSE, NON PRECLUDONO LE AZIONI DI RISARCIMENTO DI TERZI O DEL SINGOLO SOCIO CONTRO GLI AMMINISTRATORI PER DANNO A LORO CAUSATI DA ATTI DOLOSI O COLPOSI DEGLI AMMINISTRATORI.