Albo consulenti finanziari indipendenti. Le novitÓ per il 2009 relative ai consulenti finanziari indipendenti

stampa | chiudi

21 Gennaio 2009  Scritto da: Redazione


Come noto la consulenza è considerata "senza mandato" , dopo il primo novembre 2009, ai sensi dell’art. 2 del Decreto n. 206 e sono esonerati dalla prova valutativa i promotori finanziari, regolarmente iscritti al relativo albo che, per un periodo di almeno due anni nei tre anni precedenti l’iscrizione all’Albo dei consulenti finanziari, abbiano esercitato la propria attività professionale per conto di soggetti abilitati i quali, a loro volta, nei medesimi periodi, abbiano svolto attività di consulenza in materia di investimenti. Tra gli aspetti più ermetici del decreto non si comprende se per il promotore finanziario sia sufficiente aver lavorato presso un intermediario che abbia prestato la consulenza, o se, invece, occorre dimostrare che il promotore stesso abbia concretamente svolto il servizio di consulenza per conto della società mandante.