SIMMONS & SIMMONS, ASHURST, SALONIA E OSBORNE CLARKE PER LA VENDITA DI VALTUR A OROVACANZE

stampa | chiudi

4 Novembre 2013  Scritto da: Redazione


Milano, 4 novembre 2013 – A poche ore dalla stipula dell’accordo con le rappresentanze sindacali presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si è concluso presso la sede romana di Simmons & Simmons il closing della cessione dei complessi aziendali Valtur, storico marchio italiano del turismo in amministrazione straordinaria Marzano, a completamento della procedura di vendita ad evidenza pubblica vinta da Orovacanze, operatore turistico che fa capo a Orogroup e che ha recentemente visto l’ingresso nel capitale di Nem Sgr, società di gestione del risparmio del Gruppo Banca Popolare di Vicenza.   

Simmons & Simmons ha assistito i Commissari Straordinari di Valtur Stefano Coen, Andrea Gemma e Daniele Discepolo con un team composto dal Managing Associate Giorgio Mariani (in foto) e dal Trainee Elia Di Dio, con il supporto di Rosario Salonia (Salonia e Associati) per gli aspetti giuslavoristici, inclusa la trattativa sindacale, e dalla direzione legale inhouse coordinata dall’Avv. Giovanni Latorre.

Orovacanze ed i soci di riferimento sono stati assistiti da Ashurst con un team coordinato dal Partner Francesco De Gennaro, coadiuvato da Luca Peretti (Associate) e da Violetta Cozzone (Trainee), nonchè da Federica Di Mario (Counsel) per gli aspetti giuslavoristici. Ashurst ha anche seguito il finanziamento dell’operazione che ha coinvolto Unicredit, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca assistite da Federica Greggio, Partner di Osborne Clarke.

Tutti gli atti sono stati stipulati avanti il Notaio Fabio Orlandi di Roma.