Per i professionisti non č pių obbligatorio il preventivo al cliente

stampa | chiudi

25 Gennaio 2012  Scritto da: Redazione


<p style="text-align: justify;">www.studiochiari.com<br /> <strong><br /> Per i professionisti non &egrave; pi&ugrave; obbligatorio il preventivo al cliente</strong><br /> <br /> Il decreto legge sulle liberalizzazioni n. 1/2012 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri in merito al compenso per i professionisti stabilisce che va pattuito per iscritto solo se il cliente lo richiede. Gli iscritti agli ordini avranno l'obbligo di comunicare il quantum della propria parcella al momento del conferimento dell'incarico indicando dettagliatamente costi, spese e contributi. Prima della nuova versione rivisitata si stabiliva che il preventivo era necessario a prescindere dal conferimento dell'incarico. Ora viene stabilito, invece, che la determinazione degli onorari avviene nel momento in cui il cliente ha effettuato la scelta. Il mandato professionale deve inoltre indicare il costo delle singole prestazioni e tutte le voci sopra espresse. Un'indicazione corretta e precisa servir&agrave; ad evitare ripensamenti e contestazioni dei clienti.<br /> <br /> &nbsp;</p>