UTILIZZO DEL MERCATO FOREX NELLA GESTIONE EVOLUTA DEL PORTAFOGLIO - Pierluigi Lorenzi - www.momentumborsa.it

stampa | chiudi

13 Dicembre 2011  Scritto da: Redazione


<div>Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un notevole incremento degli scambi sul mercato delle valute, concentrati soprattutto sugli investitori istituzionali e investitori con portafogli di una certa consistenza (UHNWI). Non &egrave; un caso che il mercato Forex sia sostanzialmente decollato durante e soprattutto in seguito all&rsquo;esplosione della bolla dei crediti SubPrime e al fallimento di Lehman Brothers. La motivazione va ricercata nella tipica ed intrinseca de-correlazione che c&rsquo;&egrave; tra le valute, infatti nei periodi in cui sostanzialmente tutto crolla all&rsquo;unisono (in Italia abbiamo purtroppo accertato anche recentemente questa forte correlazione tra ambito azionario ed obbligazionario), le valute riescono ancora a muoversi con tendenze diverse tra loro.</div> <div>Questa de-correlazione &egrave; fondamentale per l&rsquo;abbattimento del rischio nei grandi portafogli e rappresenta un ottimo strumento per alzare il livello di redditivit&agrave; dei portafogli stessi.</div> <div>&nbsp;</div> <div>Come utilizzare il mercato Forex nella gestione di portafoglio?</div> <div>Il Forex &egrave; il mercato pi&ugrave; liquido al mondo, consente una grande variet&agrave; di operazioni (long, short, in leva ecc.) e quindi pu&ograve; essere utilizzato nei portafogli con gli obiettivi pi&ugrave; disparati. Personalmente suddividerei i possibili impieghi del Forex nella gestione di portafoglio con quattro aree tematiche:</div> <div>&nbsp;</div> <div>1)<span class="Apple-tab-span" style="white-space:pre"> </span>Utilizzo del Forex a scopo diversificativo&nbsp;</div> <div>2)<span class="Apple-tab-span" style="white-space:pre"> </span>Utilizzo del Forex a scopo speculativo</div> <div>3)<span class="Apple-tab-span" style="white-space:pre"> </span>Utilizzo del Forex come copertura dal rischio di cambio</div> <div>4)<span class="Apple-tab-span" style="white-space:pre"> </span>Utilizzo del Forex come strumento attivo per l&rsquo;investimento obbligazionario</div> <div>&nbsp;</div> <div>Utilizzo del Forex a scopo diversificativo&nbsp;</div> <div>Il primo obiettivo che ci si dovrebbe porre nella buona gestione dei portafogli titoli e nella gestione dei patrimoni &egrave; senza ombra di dubbio la diversificazione, ovvero l&rsquo;utilizzo di strumenti finanziari appartenenti al maggior numero possibile di &ldquo;Asset Class&rdquo; (classificazione delle varie tipologie di prodotti finanziari come ad es. azionari, obbligazionari, materie prime, derivati ecc.), per ridurre il rischio in quanto si &ldquo;spera&rdquo; che tipologie diverse si muovano nel mercato con tendenze di prezzo diverse, consentendo quindi ad alcune di guadagnare mentre altre perdono di valore. Questo meccanismo per&ograve; si &egrave; rotto in quanto, come detto in precedenza, i mercati sempre pi&ugrave; globalizzati e connessi telematicamente, si muovono in maniera correlata facendo crollare letteralmente tutto nei periodi di burrasca.</div> <p>L&rsquo;esigenza di diversificazione dei portafogli ha fatto si che negli ultimi anni si andasse a cercare de-correlazione nelle poche Asset Class che ancora la offrivano: materie prime e soprattutto valute.&nbsp;</p> <p>Continua sulla <a href="http://www.finanzaediritto.it/prodotti/guida-forex-2011-2012-344.html">Guida Forex 2012 II Edizione</a>&nbsp;</p>