Dall'USDCAD segnali allarmanti per l'azionario.

15 Novembre 2011 - Autore: Decarolis Renato


 Il dollaro canadese sta provando in questo momento l'ennesimo tentativo di superare la resistenza intermedia in zona 1.025.

Dopo essere sceso sotto la parità nel mese di ottobre, il cross si è avvicinato più volte a tale livello, senza però violarlo.
E' un cambio che segue in maniera opposta l'andamento di Wall Street, quindi un ulteriore calo della Borsa americana potrebbe dare la spinta giusta per compiere il fatidico salto sopra 1.025.
A quel punto non ci sarebbero altri ostacoli fino a 1.065, la resistenza da dove è partito il 4 ottobre scorso il ritracciamento che ha portato l'USDCAD sotto la parità, così come si può vedere nel grafico allegato.
Attenzione perchè 1.065, se violato, potrebbe invertire il trend di lungo periodo da Short a Long!
Se guardate il secondo grafico allegato, nel settembre 2008 il superamento di tale resistenza ha portato il cambio a 1.3!
Uno scenario terribile per l'azionario, che però potrebbe ripetersi considerata la delicata situazione politica ed economica di diversi paesi della Zona Euro, a cominciare dalla nostra povera Italia.
 
Gli ottimi risultati conseguiti negli anni da parte dei sistemi A.GI.RE. FX hanno portato una società autorizzata alla gestione dei conti a dedicarvi una Linea di Gestione Patrimoniale.
Per maggiori informazioni potete scrivermi a: renato.decarolis@gmail.com



            

Altri articoli scritti da Decarolis Renato

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades