adeguatezza della operazione finanziaria e risarciemnto del danno

17 Febbraio 2011 - Autore: Avv. Pietro Luca Raciti


Può ritenersi sussistente nel nostro ordinamento un obbligo a carico della Banca di valutazione dell’adeguatezza dell’operazione finanziaria commissionatagli dall’investitore?
La Banca è obbligata, in considerazione delle informazioni in suo possesso e dei principi generali di correttezza, diligenza e trasparenza dei comportamenti negoziali, ad astenersi dal compiere per conto dell’investitore operazioni non adeguate?
La Banca deve fornire un completa informazione circa i rischi connessi ad una specifica operazione finanziaria?
La risposta ai superiori quesiti è affermativa.
Ne consegue che ogni qual volta sia possibile dimostrare che in conseguenza della violazione degli obblighi di cui sopra sia derivato un danno per l’investitore, la Banca è tenuta a risarcire il predetto danno.




            

Altri articoli scritti da Avv. Pietro Luca Raciti

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades