corporatecounsel
FinanzaeDiritto sui social network
17 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Ripartizione delle spese per i servizi condominiali

1 Dicembre 2010 - Autore: Avv. Pietro Luca Raciti


Una nuova decisione della Corte di Cassazione stabilisce che è legittima, qualora venga prevista da un regolamento contrattuale, la delibera assembleare che dispone (in deroga a quanto previsto dall'art. 1123 c.c.) che le spese di manutenzione dell'impianto di riscaldamento siano a carico anche delle unità immobiliari che non usufruiscono di tale servizio.

A ben vedere la sentenza in questione (N. 18486/2010) non impone ai condomini di pagare per servizi di cui non possono usufruire, ma stabilisce che sono vincolanti le disposizioni previste da un regolamnamento di tipo contrattuale che deroga ai criteri legali di riparto delle spese per i servizi comuni indicati dall'art. 1123 c.c..

In ogni caso i condomini penalizzati da una tale disposizione del regolamento pur non potendo rifutarsi di rispettare la disposizione, possoni fare ricorso all'art. 1138, 2° co. c.c. per portare davanti all'assemblea condominiale la questione della revisione o della modifica del regolamento.

avv.raciti@gmail.com




            

Altri articoli scritti da Avv. Pietro Luca Raciti

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades