Stocks it
FinanzaeDiritto sui social network
28 Gennaio 2020  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




DIRITTI SPECIALI EX ART. 2468,COMMA 3 C.C.

10 Luglio 2010 - Autore: THESIS

E' SOLTANTO NELLA SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA CHE E' POSSIBILE ATTRIBUIRE AD UN SOCIO UNA SOMMA DI POTERI, CHE VANNO DALL'ATTRIBUZIONE DI MAGGIORI QUOTE DI UTILI E DI LIQUIDAZIONE AL CONFERIMENTO DI UN DIRITTO DI NOMINARE I COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE O DI UN DIRITTO DI VETO SU IMPORTANTI MATERIE , OGGETTO DI DECISIONI DA PARTE DEI SOCI. IL CUMULO DI TALI DIRITTI E POTERI SPECIALI VIENE RICONOSCIUTO, A PRESCINDERE DALL'ENTITA' DEL CONFERIMENTO IN DENARO O IN NATURA EFFETTUATO DAL SOCIO, IL QUALE, PERALTRO, PUO' TRASFERIRE , IN PRESENZA DI APPOSITA PREVISIONE STATUTARIA, QUOTA E CONNESSI DIRITTI E POTERI AD ALTRO SOGGETTO. TALE PECULIARITA', TIPICA DELLA SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA, E NON REPLICABILE, SE NON CON OPPORTUNI STRUMENTI, NELLA SPA, PUO' ESSERE APPLICATA NELL'IPOTESI DI UNA HOLDING DI FAMIGLIA, OVE IL FONDATORE CAPO-AZIENDA, DOPO AVER TRASFERITO - SOLITAMENTE MEDIANTE ATTI GRATUITI - GRAN PARTE DELLA SUA PARTECIPAZIONE, DESIDERA MANTENERE IL CONTROLLO AZIENDALE NELLA DELICATA FASE DI SELEZIONE DEL FUTURO SUCCESSORE NELLA GESTIONE AZIENDALE.




            

Altri articoli scritti da THESIS

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades