FinanzaeDiritto sui social network
21 Agosto 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




L'integrazione dell'avviso rinnova l'accertamento

10 Marzo 2010 - Autore: STUDIO LEGALE AVV. LUCA ROBERTO

Con la sentenza 3 febbraio 2010, n. 2424, la Corte di Cassazione ha chiarito che nel caso in cui l'Amministrazione finanziaria notifichi un avviso di rettifica integrativo, teso ad evidenziare le aliquote non riportate nell'atto originario, quest'ultimo venga caducato. Infatti, se in un atto non vengono comunicate le aliquote, sussiste violazione del principio di chiarezza e precisione, tale da determinare la nullità dell'atto. Ne consegue che non è possibile impugnare il primo atto, bensì sarà opportuno contestare l'atto successivo, che non ha natura integrativa, ma originaria.




            

Altri articoli scritti da STUDIO LEGALE AVV. LUCA ROBERTO

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades