FinanzaeDiritto sui social network
18 Febbraio 2020  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




L'euro prende fiato dopo una corsa di oltre mille pips.

18 Settembre 2012 - Autore: Decarolis Renato


Dopo ben cinque candele verdi sul grafico settimanale, l’euro si prende una pausa momentanea di 130 pips dal massimo toccato nella seduta di ieri a 1.3172.
Il minimo della giornata in corso è infatti a 1.3042.
 
E così, dopo essere tornato a dei livelli che la nostra moneta non vedeva contro il dollaro dagli inizi del maggio scorso, arrivano le prime prese di beneficio.
 
D’altronde, dal minimo dell’anno dello scorso 24 luglio, l’euro ne ha fatta di strada, un totale di 1130 pips realizzati in meno di due mesi.
 
In questo trend al rialzo di breve periodo, ci sono stati due momenti tra il 27 luglio ed il 10 agosto, nei quali il cambio ha subito dei ritracciamenti di 256 e 202 pips, prima di spiccare il volo verso 1.3172.
 
La correzione di queste ore rientra quindi nella normalità di questo movimento verso l’alto, anche perché da un punto di vista grafico, non siamo ancora giunti alla resistenza in area 1.3280.
 
Credo di non dire un’eresia se da qui al 31 dicembre dovessimo assistere a dei nuovi massimi del 2012.
Il già citato 1.3280 e poi in successione 1.3380 ed 1.3480 saranno gli ultimi ostacoli prima di raggiungere tale traguardo.
 
Certo, non avremo la stessa ampiezza di movimento vista in questi giorni, anche perchè la BCE e la Fed hanno sparato le cartucce a loro disposizione.
 
Si viaggerà ad una velocità di crociera prima di assistere a dei nuovi fuochi d’artificio sul cambio euro/dollaro.
 



            

Altri articoli scritti da Decarolis Renato

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades