FinanzaeDiritto sui social network
18 Febbraio 2020  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Finalmente il Jackson Hole day!

31 Agosto 2012 - Autore: Decarolis Renato


 Siamo finalmente giunti al Jackson Hole day!

Sono oramai diversi giorni che si specula sul mercato del Forex e non solo su quello che potrà dire durante il suo intervento il presidente della Fed, Ben Bernanke.
Ci sarà qualche riferimento a dei nuovi piani di immissione di liquidità, il tanto citato QE3?
 
Personalmente non credo che ci saranno delle novità in merito, come sempre ho sostenuto nei mesi passati, quello è un jolly da giocare in prossimità delle elezioni presidenziali USA del prossimo novembre.
 
Di positivo ci sarà sicuramente un ritorno alla volatilità, vista l’immobilità del mercato in queste ultime sedute.
Nell’ottava che sta per concludersi, sul cambio euro/dollaro abbiamo assistito alle seguenti escursioni giornaliere dal massimo al minimo intraday: 77, 55, 112, 46.
Il livello più alto toccato è stato a 1.2577 e quello più basso a 1.2465.
 
Da un punto di vista grafico, un eventuale movimento rialzista potrebbe estendersi fino alla resistenza in area 1.27.
Altrimenti, nel caso in cui Bernanke dovesse deludere le aspettative del mercato, ci sarà il test del supporto in zona 1.2450, seguito da 1.23, prima di tornare indietro ai livelli di fine luglio/inizio agosto, dove ci sono i minimi dell’anno.
 
Ma c’è tempo per vedere l’euro a quei prezzi, probabilmente a partire dalla seconda metà di settembre la nostra moneta tornerà ad essere sotto pressione.
 
 



            

Altri articoli scritti da Decarolis Renato

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades