directa
FinanzaeDiritto sui social network
5 Aprile 2020  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Euro: delusione Draghi, si spera in Bernanke

7 Giugno 2012 - Autore: Decarolis Renato


 Le aspettative di un nuovo QE3 dagli Stati Uniti, ovvero una nuova immissione di liquidità sul mercato, alimentate dai pessimi dati macro economici americani di venerdì scorso, ha modificato lo scenario sull’euro/dollaro.

 

Ieri ne abbiamo avuto la riprova: nonostante non ci sia stato un taglio dei tassi nella Zona Euro o un nuovo LTRO tanto atteso dal mercato, l’EURUSD ha subito un calo marginale, per poi riprendere con più vigore la corsa al rialzo e superare finalmente la resistenza dinamica che aveva caratterizzato il trend ribassista di maggio.
 
A questo punto, il prossimo obiettivo è il recupero di quota 1.26.
 
Mentre, credo che potremo vedere un euro a 1.30 solo con una vittoria dei partiti pro-piano salvataggio nella consultazione elettorale che si terrà in Grecia il prossimo 17 giugno.
 
Nella parte bassa del grafico, un nuovo supporto di breve si è costituito in area 1.2520.
 
Diversi i cambi in fase di rimbalzo in questi ultimi giorni: la sterlina ha recuperato sul dollaro 150 pips circa dopo aver toccato il supporto annuale a 1.535, mostrando però delle difficoltà nel restare sopra 1.55.
 
L’australiano (AUDUSD) corre spedito verso la soglia psicologica della parità, dove poi lo attende la resistenza in zona 1.005.
 
Il dollaro/yen va in contro tendenza rispetto agli altri cross USD: dopo aver messo alla prova il supporto in area 78, adesso punta addirittura a quota 80!
 
Il mercato adesso pende letteralmente dalle labbra di Bernanke, il destino dei prossimi giorni o settimane del dollaro e quindi di tutte le monete con cui è incrociato, dipende da quello che dirà il presidente della Fed, se ci sarà un QE3 o qualsiasi altra operazione simile.
 
Poi si tornerà a parlare di Grecia, Spagna ed altri problemi della Zona Euro.
 
Per seguire in tempo reale l'andamento delle analisi di cui sopra, vi invito a visitare il mio blog il cui link è inserito nel grafico allegato.
Nello stesso sito potrete anche trovare il mio profilo presente su Twitter per ricevere notizie e rumours dal mondo del Forex.
 



            

Altri articoli scritti da Decarolis Renato

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades