FinanzaeDiritto sui social network
17 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




UTILIZZO DEL MERCATO FOREX NELLA GESTIONE EVOLUTA DEL PORTAFOGLIO - Pierluigi Lorenzi - www.momentumborsa.it

13 Dicembre 2011 - Autore: Redazione


Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un notevole incremento degli scambi sul mercato delle valute, concentrati soprattutto sugli investitori istituzionali e investitori con portafogli di una certa consistenza (UHNWI). Non è un caso che il mercato Forex sia sostanzialmente decollato durante e soprattutto in seguito all’esplosione della bolla dei crediti SubPrime e al fallimento di Lehman Brothers. La motivazione va ricercata nella tipica ed intrinseca de-correlazione che c’è tra le valute, infatti nei periodi in cui sostanzialmente tutto crolla all’unisono (in Italia abbiamo purtroppo accertato anche recentemente questa forte correlazione tra ambito azionario ed obbligazionario), le valute riescono ancora a muoversi con tendenze diverse tra loro.
Questa de-correlazione è fondamentale per l’abbattimento del rischio nei grandi portafogli e rappresenta un ottimo strumento per alzare il livello di redditività dei portafogli stessi.
 
Come utilizzare il mercato Forex nella gestione di portafoglio?
Il Forex è il mercato più liquido al mondo, consente una grande varietà di operazioni (long, short, in leva ecc.) e quindi può essere utilizzato nei portafogli con gli obiettivi più disparati. Personalmente suddividerei i possibili impieghi del Forex nella gestione di portafoglio con quattro aree tematiche:
 
1) Utilizzo del Forex a scopo diversificativo 
2) Utilizzo del Forex a scopo speculativo
3) Utilizzo del Forex come copertura dal rischio di cambio
4) Utilizzo del Forex come strumento attivo per l’investimento obbligazionario
 
Utilizzo del Forex a scopo diversificativo 
Il primo obiettivo che ci si dovrebbe porre nella buona gestione dei portafogli titoli e nella gestione dei patrimoni è senza ombra di dubbio la diversificazione, ovvero l’utilizzo di strumenti finanziari appartenenti al maggior numero possibile di “Asset Class” (classificazione delle varie tipologie di prodotti finanziari come ad es. azionari, obbligazionari, materie prime, derivati ecc.), per ridurre il rischio in quanto si “spera” che tipologie diverse si muovano nel mercato con tendenze di prezzo diverse, consentendo quindi ad alcune di guadagnare mentre altre perdono di valore. Questo meccanismo però si è rotto in quanto, come detto in precedenza, i mercati sempre più globalizzati e connessi telematicamente, si muovono in maniera correlata facendo crollare letteralmente tutto nei periodi di burrasca.

L’esigenza di diversificazione dei portafogli ha fatto si che negli ultimi anni si andasse a cercare de-correlazione nelle poche Asset Class che ancora la offrivano: materie prime e soprattutto valute. 

Continua sulla Guida Forex 2012 II Edizione 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades