corporatecounsel
FinanzaeDiritto sui social network
21 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




UBI Banca e CGM presentano il Social Bond

10 Ottobre 2012 - Autore: Redazione


Milano, 10 ottobre 2012

UBI Banca annuncia l’emissione del prestito obbligazionario per un ammontare complessivo di 20 milioni di euro, di cui richiederà l’ammissione alla quotazione al MOT (Mercato Telematico delle Obbligazioni), “UBI Comunità per l’imprenditoria sociale del sistema CGM” (cd Social Bond). Le Obbligazioni UBI Comunità per l’imprenditoria sociale del sistema CGM - Consorzio Nazionale della Cooperazione Sociale Gino Mattarelli – sostengono lo sviluppo dell’imprenditoria sociale e la realizzazione di progetti che creano valore per i territori e le comunità di riferimento.

In particolare, per la prima volta in Italia, a fronte della sottoscrizione delle Obbligazioni verrà messo a disposizione uno specifico plafond, pari all’importo complessivamente sottoscritto, destinato all’erogazione di finanziamenti a medio-lungo termine a favore di consorzi, imprese e cooperative sociali associate al sistema CGM e finalizzati a supportare la realizzazione di investimenti collegati a iniziative e progetti di pubblica utilità e di interesse sociale nonché a far fronte ad esigenze di circolante e di equilibrio finanziario delle imprese sociali stesse.

Le Obbligazioni, emesse da UBI Banca, hanno taglio minimo di sottoscrizione pari a 1.000 euro, durata quattro anni, cedola trimestrale , un tasso variabile pari al tasso euribor tre mesi aumentato del 3%, con prima cedola pari al 4% annuo lordo; possono essere sottoscritte dall’11 ottobre 2012 al 16 novembre 2012, salvo chiusura anticipata o estensione del periodo di offerta.

 

I finanziamenti, a condizione competitive e di importo compreso tra 15.000 e 500.000 euro, avranno una durata massima di 60 mesi e potranno essere richiesti fino al 31 ottobre 2013 salvo esaurimento anticipato del plafond. L’eventuale sottoscrizione del prestito obbligazionario non attribuisce alcun diritto alla concessione del finanziamento, la cui valutazione autonoma e insindacabile di merito creditizio rimane a discrezione esclusiva della Banca erogante, o a ottenerlo a condizioni migliorative e, parimenti, la concessione dei finanziamenti prescinde dalla preventiva sottoscrizione delle Obbligazioni.

 

“Siamo particolarmente soddisfatti di poter presentare questa iniziativa innovativa, che allinea l’Italia ai paesi più evoluti sui temi della finanza per il non profit e che testimonia la costante attenzione del nostro Gruppo a sostegno di iniziative significative e di elevato interesse sociale”, commenta Rossella Leidi, Direttore Affari di UBI Banca. “Si crea un circolo virtuoso, attraverso il quale chi sottoscrive le obbligazioni “orienta l’impiego” verso lo sviluppo di imprese che erogano servizi alla persona e alle comunità: sottoscriverle è una scelta che genera un valore sociale”.

“Lo strumento che UBI Banca mette a disposizione di CGM è importante per sviluppare alleanze e affrontare le sfide del mercato che ci consentono di dare una forma innovativa all’economia cooperativa”, ha dichiarato Claudia Fiaschi, Presidente di CGM. “Le nostre cooperative e consorzi sono da sempre terreno fertile per lo sviluppo della cultura imprenditoriale nel Terzo Settore”, ha continuato Fiaschi, “ma solo con strumenti innovativi come questo possiamo rimanere competitivi all’interno del mercato. Questa inedita forma di finanziamento, infatti, ci aiuterà a far emergere la capacità anticipatoria, tipica del nostro gruppo, di rispondere ai nuovi bisogni della comunità attraverso partnership strutturate che attraggono capitali di investimento”, ha concluso  Claudia Fiaschi.
 
Il Social Bond “UBI Comunità per l’imprenditoria sociale del sistema CGM” verrà presentato oggi alle 16.30, nell’ambito dell’ XI Convention del Gruppo Cooperativo CGM, presso la sala Volpi Ghirardini del Centro Congressi Mantova Multicentre.
 
 “In un contesto di crisi dell’attuale sistema di welfare e di forte di riduzione di risorse finanziarie, questa iniziativa rappresenta un segnale concreto della volontà del Gruppo UBI Banca di incoraggiare e sostenere le imprese sociali associate a CGM nella realizzazione di investimenti, riferibili anche a progetti di aggregazione e innovazione sociale, di programmi di sviluppo con ricaduta in termini di creazione di nuova occupazione nonché nel far fronte alle esigenze di incremento di circolante e di equilibrio della struttura patrimoniale e finanziaria delle imprese sociali stesse”, commenta Guido Cisternino, Responsabile Enti, Associazioni e Terzo Settore di UBI Banca
 

Il sistema CGM rappresenta la più importante realtà italiana di imprese sociali con oltre 45.000 cooperatori e 77 consorzi territoriali, distribuiti in tutte le regioni, che coordinano l’attività di oltre 1.000 cooperative sociali e altre 140 organizzazioni non profit.

L’introduzione dei Social Bond in Italia rientra nella strategia commerciale del Gruppo UBI Banca di accompagnamento del non profit lungo un percorso di crescita e di innovazione sociale, a sostegno anche di progetti ad alto impatto sociale promossi da soggetti pubblici e privati nei territori di riferimento, che ha visto il lancio nell'ultimo trimestre del 2011 di UBI Comunità, piattaforma di servizi e di strumenti dedicati alle organizzazioni non profit e alle istituzioni religiose. Si tratta di un modello innovativo di servizio rivolto alle realtà del non profit, finalizzato ad identificare un approccio commerciale strutturato al comparto in termini anche di  sostegno bancario e creditizio alla gestione quotidiana dell’attività, alla progettualità  ed agli investimenti.

Da aprile 2012 ad oggi sono stati collocati dal Gruppo UBI Banca 8 Social Bond per un controvalore complessivo pari a 86 milioni di euro, inoltre sono in fase di collocamento altri 3 Social Bond per un controvalore complessivo di 40 milioni di euro.

L’offerta è riservata a chi apporta nuove disponibilità durante il periodo di offerta presso le filiali del Gruppo UBI Banca.

 Tutte le informazioni relative al prestito obbligazionario e le relative condizioni contrattuali sono riportate nelle Condizioni Definitive   emesse ai sensi del prospetto di base depositato presso la Consob in data 10 febbraio 2012 a seguito di approvazione comunicata dalla Consob con nota n. 12008329 del 02 febbraio 2012 (il “Prospetto di Base”) Si invita l’investitore a leggere le Condizioni Definitive congiuntamente al Prospetto di Base, al Documento di Registrazione depositato presso la Consob in data 01 giugno 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 12046129 del 30 maggio 2012, al Supplemento al Prospetto di Base depositato presso la Consob in data 27 aprile 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 12033125 del 24 aprile 2012 (il “Primo Supplemento”) e al Supplemento al Prospetto di Base depositato presso la Consob in data 01 giugno 2012 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 12046129 del 30 maggio 2012 (il “Secondo Supplemento”).

Si rinvia, per una più dettagliata informativa circa le condizioni, i costi e i rischi alle Condizioni Definitive ed in particolare per quanto riguarda i rischi alla Sezione 1.1. delle Avvertenze per l’investitore.

Le Condizioni Definitive, unitamente al Prospetto di Base, al Documento di Registrazione, al Primo Supplemento ed al Secondo Supplemento, sono consultabili sul sito web dell’Emittente: www.ubibanca.it e sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la Sede Legale dell’Emittente in Piazza Vittorio Veneto 8, 24122 Bergamo, le sedi e le filiali delle banche del Gruppo UBI Banca. Tale documentazione è altresì consultabile sul sito web dei Collocatori.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades