FinanzaeDiritto sui social network
14 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Tremonti: nessun nero e nessuna irregolarità. Il ministro confessa gli errori ma nega ogni illecito

29 Luglio 2011 - Autore: Redazione


Il ministro Tremonti ammette nel quotidiano Repubblica di aver commesso alcuni errori di giudizio durante la nota vicenda: «Lo riconosco. Ho fatto una stupidata. E di questo mi rammarico e mi assumo tutte le responsabilità», dice il ministro. «In quella casa non ci sono andato per banale leggerezza - aggiunge il ministro - Il fatto è che prima ero in caserma ma non mi sentivo più tranquillo».

Tremonti precisa che nel suo lavoro si sentiva «spiato, controllato, pedinato». Da qui la decisione di accettare la proposta di Milanese. Tremonti, però, respinge le accuse di evasione fiscale. «Chi parla di evasione fiscale - prosegue - è in malafede. Questa accusa non la posso accettare. Sono in grado di dimostrare in modo tecnicamente indiscutibile l'assoluta regolarità del mio comportamento e del mio contributo alle spese di quell'affitto». 

la redazione




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades