xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
7 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Spazio al long life learning, anche per le PMI. Intervista a Rossella Spada, Direttore di FORMAZIENDA

4 Settembre 2013 - Autore: Redazione


Ancora una volta Formazienda si aggiudica il Premio Le Fonti sia come Migliore Fondo Interprofessionale sia per Innovazione e Buone Prassi - Fondi Interprofessionali. Quali sono i punti di forza che vi hanno consentito di ricevere ancora questi due importanti riconoscimenti?

Formazienda si è posta come obiettivo prioritario quello di supportare le imprese nel loro processo di sviluppo competitivo, finalità che persegue cercando di accrescere il know how del personale addetto delle imprese dando così il suo contributo allo sviluppo della società della conoscenza.

A tale proposito, il Fondo ha consentito anche alle PMI di accedere ai finanziamenti per la formazione continua dal momento che esse costituiscono oltre il 90% del tessuto produttivo italiano e poiché tali realtà raramente si avvicinano alla formazione, sia per attitudine propria sia per le barriere all’entrata. Formazienda si è quindi strutturato affinché anche le PMI possano accostarsi alla formazione promuovendo la pratica del lifelong learning e facilitando l’accesso alla formazione dei lavoratori.

Prassi virtuosa di Formazienda è il “fare sistema” fra istituzioni e privati. Come date forma a questa vostra filosofia?

“Fare sistema” tra istituzioni e privati per noi significa utilizzare in maniera sinergica e integrata strumenti finanziari e propedeutici diversi, così da consentire l’estensione del numero di imprese e di lavoratori beneficiari in un’ottica di impiego virtuoso delle risorse. Formazienda ha trasformato questa filosofia in prassi: il Fondo conta, ad esempio, la pubblicazione di due avvisi congiunti con Regione Lombardia, uno in fase di gestione con Regione Liguria e intese in corso con diverse Regioni. Il fine ultimo è quello di sburocratizzare molti degli aspetti amministrativi che solitamente caratterizzano il mondo della formazione finanziata.

 

Quale strategia vi ha consentito di registrare un forte aumento dei piani formativi finanziati?

Più che di una strategia si tratta del modus operandi del Fondo caratterizzato da alcuni tratti distintivi: efficienza, dialogo e trasparenza. A titolo esemplificativo tengo a riportare alcune misure messe in atto dal Fondo per migliorare i servizi offerti. L’efficienza è stata perseguita per mezzo del sistema del “controllo qualità” che permette di monitorare il corretto impiego dei finanziamenti stanziati a favore delle imprese. Attraverso questo sistema si sono rese disponibili le informazioni utili a monitorare l’andamento degli interventi formativi finanziati, in modo da adottare – in presenza di difficoltà attuative – le necessarie misure correttive.

Il dialogo è stato intensificato in vari modi, tra questi la strutturazione e l’organizzazione di numerosi eventi e la partecipazione a diverse manifestazioni. Non va inoltre tralasciata la puntuale assistenza telefonica fornita a clienti e stakeholder.

La trasparenza, infine, è stata perseguita attraverso la pubblicazione puntuale di documenti e materiali sul sito internet ufficiale del Fondo, consentendo a chiunque di poter fruire del know how e dell’expertise acquisiti. La rete è quindi diventata “piazza virtuale” della formazione in cui tutti gli attori, diversamente coinvolti nel processo formativo, hanno potuto reperire elementi e strumenti utili per lo sviluppo di un solido sistema di formazione continua.

 

Formazione e globalizzazione, un binomio inscindibile. Qual è lo scenario imprenditoriale italiano dal vostro punto di vista?

Nella società della conoscenza che si sta profilando l’apprendimento sta diventando un’esigenza, un presupposto globale, che coinvolge ogni settore. Ciò conduce inevitabilmente a una maggiore articolazione del ruolo dei fondi interprofessionali nella prospettiva di dare un ulteriore contributo fattivo e una spinta propulsiva per l’uscita dalla terribile congiuntura che sta caratterizzando questi anni cercando di garantire un accesso universale agli interventi di formazione. Tale accessibilità è stata perseguita sia attraverso il coinvolgimento delle PMI sia mediante la partecipazione a percorsi formativi per gli imprenditori. Si tratta di due finalità che intercettano alcuni dei reali fabbisogni dell’economia italiana e che crediamo debbano essere affrontate come questioni prioritarie anche dal Governo allo scopo di trasformarle in prassi.

 

Attività lavorativa e impatto sulla vita privata dei dipendenti: anche in questo Formazienda è in prima linea nell’attuare le disposizioni della Commissione Europea. In che modo?

La responsabilità sociale d’impresa rappresenta senza dubbio una prerogativa del Fondo Formazienda che da tempo è attivo anche su questo fronte. In seguito alla nuova impostazione dettata dalla Commissione Europea, il Fondo ha recepito e accresciuto le azioni di welfare aziendale. Oltre ad avere strutturato una serie di attività finalizzate al consolidamento delle dinamiche di gruppo e volte all’implementazione delle performance sia del team che dell’individuo, Formazienda ha inoltre deciso non solo di mantenere tutti i servizi già attivi (ad esempio l’integrazione dello stipendio in maternità e i servizi di stireria e maggiordomo) ma di aggiungerne altri quali l’assistenza a parenti anziani, l’asilo nido gratuito per i figli, la possibilità di accrescere la professionalità dei dipendenti sia grazie a percorsi accademici per i non laureati sia mediante corsi di specializzazione per i laureati. Ciò ha inciso in maniera significativa su diversi importanti aspetti, quali ad esempio la conciliazione dei tempi di vita con i tempi del lavoro dei dipendenti e collaboratori nonché dei loro familiari. Tutte queste azioni hanno posizionato il Fondo Formazienda tra le realtà all’avanguardia anche per lo spiccato senso del welfare aziendale.

 

Claudia Chiari

 

Il Fondo Formazienda promuove e finanzia piani formativi finalizzati all’acquisizione, al consolidamento e allo sviluppo delle competenze professionali.

 

Via Olivetti n. 17

26013 Crema (CR)

Tel.: 0373 472168

Fax: 0373 472163

info@formazienda.com

www.formazienda.com




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Spada, Rossella iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades