Stocks it
FinanzaeDiritto sui social network
18 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Organizzazione, Pianificazione e Controllo di Gestione - Manuale

10 Giugno 2010 - Autore: Redazione


Autore: Rag. Giorgio Gallina

Le piccole e medie imprese che avvertono la necessità di evolvere il proprio sistema di gestione, ma che ancora non hanno provveduto a farlo, dovranno in breve adeguarsi, per affrontare un mercato che sta diventando sempre più competitivo a causa del processo di globalizzazione in atto.

La considerazione vale anche, ed in particolare, per le aziende in procinto di affrontare gli inevitabili problemi che il cambio generazionale, vale a dire la trasmissione del “ sapere” alla generazione più giovane, comporta.

La strategia, la formazione e la crescita del personale sono parte del patrimonio dell’impresa: ne accrescono il valore, al pari degli investimenti produttivi.
 
L’organizzazione è il primo passo verso la pianificazione; senza pianificazione non esiste controllo di gestione: infatti, è impossibile rilevare scostamenti senza avere prima stabilito i termini di paragone.

Nessuna attività può essere migliorata se non si misurano i risultati!
 
Un’azienda, ancorché piccola, per esistere deve competere e, per farlo con successo, deve essere strutturata, organizzata e pianificata per considerare le variabili ed identificare i possibili obiettivi da raggiungere.

Parte essenziale dell’organizzazione è la condivisione dei dati, delle informazioni e degli obiettivi da raggiungere.

Questo manuale vuole essere un punto di riferimento non solo per chi si accinge ad organizzare, pianificare e controllare la gestione, ma anche per coloro che intendono ampliare le proprie conoscenze confrontandole con altre.

Chi vive in azienda è coinvolto in una conduzione storica, lenta e difficile da evolvere se non si ricorre ad esperienze esterne.

È abituale una certa riluttanza ad accettare il metodo che sarà di seguito proposto, perché presenta procedure difficili da capire all’inizio, delle quali, talvolta, non si comprende appieno l’utilità e che, sovente, trovano resistenza ad essere applicate.

Solo la perseveranza e la volontà di passare da una gestione intuitiva ed informale ad una mirata ed organizzata, consentiranno di portare a termine il progetto con successo.

Organizzare non significa burocratizzare: una buon’organizzazione non pesa sulla struttura con aggravio di compiti, anzi, definisce funzioni, responsabilità e mansioni, ridistribuisce meglio il lavoro, sovente con risparmio di tempo.
 

Per consultare l'intero testo effettuare il download dell'allegato




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades