FinanzaeDiritto sui social network
20 Agosto 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




MICROCREDITO E MICROFINANZA

22 Novembre 2012 - Autore: STUDIO DE PRISCO - Dott. Salvatore DE PRISCO


Bando Fondo MICROCREDITO FSE Campania

 

Obiettivo

L’obiettivo prioritario dell’operazione è quello di rispondere alla difficoltà di accesso al credito da parte di alcune categorie “non bancabili” e in condizione di svantaggio nell’avvio di un’attività imprenditoriale.

 

Soggetti beneficiari

In particolare vengono individuati quali destinatari soggetti in condizione di svantaggio economico, sociale e occupazionale, giovani, donne, immigrati, disoccupati, lavoratori in mobilità, in CIG ordinaria e straordinaria.

 

Le imprese devono avere sede amministrativa, legale ed operativa in Campania.

 

SPESE AMMISSIBILI

 

Sono considerate ammissibili al finanziamento:

-        le spese, strettamente inerenti il ciclo economico, per l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature nuovi o usati;

-        le opere murarie necessarie all’adeguamento e messa a norma dei locali adibiti all’attività;

-        i beni immateriali ad utilità pluriennale, inclusi i diritti di brevetto, le licenze, i piani di sviluppo di impresa, i piani di marketing, i piani finalizzati  all’internazionalizzazione se connessi ad un piano di ampliamento della base produttiva;

-        le spese per l’ acquisto di materie prime, semilavorati, materiali di consumo e di scorte;

-        le spese per utenze e canoni di locazione degli immobili strumentali all’esercizio dell’attività;

-        le spese per l’aggiornamento dei software;

-        le spese per servizi di consulenza professionale (legale, tecnica,commerciale);

-        le spese per il personale qualora sulla risorsa non siano già stati concessi sgravi

            contributivi o incentivi all’assunzione

 

Per le imprese esistenti, le spese di cui sopra sono ammissibili se collegate ad un programma di ampliamento/espansione dell’attività imprenditoriale.

Non è consentito l’acquisto di beni usati da privati.

 

Casi di esclusione

Sono escluse le imprese operanti nei seguenti settori:

Pesca e acquacoltura , Industria carbonifera, Produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

 

Settori di Attività Economica FINANZIABILI

 

Sono da considerarsi prioritarie le attività rientranti nelle seguenti categorie e per le quali è previsto un punteggio più elevato:

 

· servizi al turismo (servizi, ristorazione, alloggio);

· tutela dell’ambiente;

· servizi sociali alle persone;

· servizi culturali;

· ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);

· risparmio energetico ed energie rinnovabili;

· manifatturiero;

· artigianato e valorizzazione di prodotti tipici locali;

· attività professionali in genere;

· commercio di prossimità

 

 Caratteristiche del Finanziamento

I finanziamenti saranno concessi nella forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:

Entità: minimo: Euro 5.000,00  //  massimo: Euro 25.000,00

Durata: 60 mesi

Tasso: 0%

Rimborso: in rate costanti posticipati mensili, con decorrenza sei mesi dalla stipula del contratto di finanziamento

Garanzie: nessuna garanzia reale, patrimoniale o finanziaria è richiesta al momento della presentazione della domanda. Per le società di capitali potranno essere richieste, prima della sottoscrizione del contratto, garanzie personali patrimoniali, reali o finanziarie nelle ipotesi in cui la quota di patrimonio netto libera da vincoli sia inferiore o al massimo uguale alla richiesta di finanziamento.

 




            

Altri articoli scritti da STUDIO DE PRISCO - Dott. Salvatore DE PRISCO

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades