FinanzaeDiritto sui social network
15 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Martedì 10 Aprile. Una giornata memorabile per il colosso Apple

11 Aprile 2012 - Autore: Redazione


 Nella giornata di ieri, martedì 10 Aprile, mentre la borsa italiana crollava, la società Apple ha varcato la soglia dei 600 miliardi di dollari. In questo modo il colosso dell’hi-tech ha consolidato definitivamente la sua posizione di leadership globale per valore aziendale, partendo dall’escalation che dall'inizio dell'anno ha fatto impennare il suo titolo di quasi il 60 %.

Solo la Microsoft, ai tempi del picco della bolla tecnologica, era riuscita a spuntare una capitalizzazione superiore ai 600 miliardi, mentre oggi Microsoft vale circa 260 miliardi.

La rivoluzione gerarchica provocata dall’enorme successo dei prodotti Apple dimostra quanto siano mutevoli le fortune nel settore dell'hi-tech, dove una volta i giapponesi sembravano irresistibili e oggi appaiono schiacciati tra creatività americana e concorrenza di altre società asiatiche.

Gli analisti hanno ipotizzato che nel giro di un paio d'anni la capitalizzazione della Apple potrà raggiungere la stratosferica cifra di mille miliardi. Altrettanto da capogiro appaiono certe valutazioni correnti dei nuovi giovanissimi campioni di Internet: più che l'atteso valore di Facebook oltre i 100 miliardi di dollari, ha creato perplessità che il gruppo guidato dal giovane Mark Zuckerberg abbia pagato un miliardo di dollari per Instagram, società con 15 mesi di vita e 13 dipendenti.

È già stata ipotizzata una nuova bolla, ma bisogna ricordare che chi avanza a ritmo travolgente lo fa anche a spese di altri. Lo dimostra il piano di riorganizzazione di Yahoo trapelato ieri, dopo i tagli di 2mila dipendenti: una struttura organizzativa in tre comparti (consumatori, aree geografiche e tecnologia) al quale il C.E.O. Scott Thompson affida il difficile tentativo di far brillare come un tempo la società nei cieli mutevoli di Internet.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades