ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
13 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Le misure di rilancio del risparmio gestito. Osservazioni dell'Anasf

13 Luglio 2009 - Autore: Redazione


Anasf esprime apprezzamento per la relazione Consob. L’attenzione del Presidente Cardia alle misure di rilancio del risparmio gestito e il riconoscimento del valore della consulenza sono passaggi condivisi dall’Associazione. Tra i dati contenuti nella relazione, netta diminuzione dei provvedimenti sanzionatori nei confronti dei promotori finanziari

"

 

E’ con soddisfazione che abbiamo ascoltato stamane la relazione del Presidente Cardia, che contiene alcuni passaggi di estremo interesse, a partire dal richiamo fatto al mercato di lavorare tutti per ridare fiducia al sistema, passaggio necessario per una nuova stabilità, incentrata sui principi della trasparenza e della correttezza". E’ con queste parole che Elio Conti Nibali, Presidente di Anasf, ha commentato la relazione della Consob, tenuta oggi a Milano, presso la Borsa Italiana, sottolineando l’attenzione che l’Autorità ha voluto porre a concetti come la ripresa del risparmio gestito e la volontà di dare il giusto valore all’attività di consulenza. valorizzare la consulenza come servizio strategico e di alto contenuto professionale. Da anni Anasf si batte per sottolineare quanto non soltanto nell’ottica dell’offerta di prodotti e servizi finanziari, ma anche e soprattutto della tutela dei risparmiatori, vada attribuito il giusto valore a chi, come i promotori finanziari, fa da raccordo tra l’industria e i risparmiatori. Non posso che condividere appieno l’invito del Presidente Cardia a che gli intermediari puntino su maggiore qualità". Ma non è tutto. "Di rilievo", ha continuato Conti Nibali, "l’aver scritto nero su bianco la necessità di riconoscere incentivi fiscali all’offerta di piani pluriennali di investimento in fondi comuni per finalità previdenziali, con vincoli di detenzione temporale e adeguata diversificazione, concetto questo che si sposa pienamente con il fine ultimo della pianificazione finanziaria, un must per i promotori finanziari". Con riferimento ai promotori finanziari, si legge nella relazione, nell’anno 2008 sono stati adottati complessivamente 93 provvedimenti sanzionatori (dai 116 del 2007). "Segno", commenta Conti Nibali, "della spiccata aderenza dei comportamenti dei professionisti alle normative del settore".

 

 

 

"Nel discorso del Presidente Cardia", ha sottolineato Conti Nibali, "grande rilevanza è stata data al tema dell’impegno che gli intermediari devono profondere per

La relazione annuale è stata anche l’occasione per fare il punto sul sistema di controlli sull’attività dei vari settori dell’industria.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades