Latham & Watkins con Meridiana Fly nell'aumento di capitale in opzione di massimi € 142,2 milioni

19 Marzo 2012 - Autore: Redazione


 Latham & Watkins, con il partner Maria Cristina Storchi e gli associate Isabella Porchia, Giancarlo D’Ambrosio e Claudio Segna, ha assistito Meridiana Fly S.p.A. – fra le principali compagnie aeree italiane, quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. – nell’aumento di capitale scindibile di massime n. 111.526.920 azioni ordinarie al prezzo unitario di Euro 1,275 per un controvalore complessivo di Euro 142.196.823,00 da offrire in opzione agli azionisti, a partire dal 19 marzo 2012, con abbinati gratuitamente “Warrant azioni ordinarie Meridiana fly 2012 – 2013” da assegnare ai sottoscrittori del medesimo aumento di capitale nel numero di 1 Warrant per ogni azione ordinaria di nuova emissione. I titolari dei Warrant avranno la facoltà di sottoscrivere le azioni di compendio, rivenienti dall’aumento di capitale a servizio per un controvalore massimo di Euro 71.098.411,50, in ragione di 1 azione di compendio ogni 2 Warrant presentati per l’esercizio.

Oltre Latham & Watkins, nell’ambito dell’operazione, BNP Paribas ha agito in qualità di bookrunner; Clifford Chance, con Giuseppe De Palma, Claudio Cerabolini e Stefano Campolonghi, ha assistito Meridiana S.p.A.; BVR&Partners, con Gianbenso Borgognoni Vimercati, Fabrizio Iliceto e Luigi Lombari, ha assistito Marchin Investments B.V., Pathfinder S.r.l. e Zain Holding S.A. 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades