FinanzaeDiritto sui social network
9 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




La polizza RC patrimoniale degli enti pubblici

16 Gennaio 2010 - Autore: Dott. Claudio Li Gotti - Consulenza assicurativa e finanziaria
La polizza cd. "RC patrimoniale" degli Enti pubblici Ŕ la copertura assicurativa prestata per la responsabilitÓ civile e/o amministrativa del dipendente della Pubblica Amministrazione (Regioni, Province, Comuni ed altri enti e/o aziende con capitale pubblico). Le figure assicurabili con questo tipo di polizza possono essere diverse, dal Sindaco al direttore generale, dall'assessore al funzionario o all'agente contabile; nel caso in cui sia lo stesso Ente ad assumere la veste di contraente, esso stipulerÓ la polizza a favore degli assicurati indicati nella scheda di copertura e si assumerÓ tutti i diritti e gli obblighi nascenti dal contratto. L'assicurazione viene dunque prestata sia per le perdite patrimoniali cagionate alla P.A. o all'Erario in conseguenza di azioni commesse con "colpa grave" dai dipendenti dell'Ente assicurato nell'esercizio delle loro funzioni, sia per la loro responsabilitÓ civile per le perdite patrimoniali arrecate a terzi in conseguenza di atti od omissioni ai sensi dell'art. 2043 del Codice Civile e dell'art. 28 della Costituzione. La polizza rc patrimoniale Ŕ prestata con la clausola "claims made", vale a dire che la copertura assicurativa Ŕ valida per i soli fatti le cui richieste di risarcimento e/o comunicazioni siano arrivate durante il periodo di vigenza del contratto, anche se, solitamente, Ŕ consentita la copertura dei fatti e dei danni per un determinato periodo antecedente alla decorrenza della polizza (la cd. "garanzia di retroattivitÓ"). Inoltre, pu˛ essere prevista la cd. "garanzia RC postuma", ossia la possibilitÓ di estendere la copertura assicurativa anche per alcuni anni successivi alla scadenza contrattuale (di norma sino a 5 anni) purchŔ derivanti da comportamenti colposi posti in essere nel periodo di durata contrattuale. Per ogni singolo assicurato, l'assicurazione Ŕ prestata fino alla concorrenza del massimale indicato nella scheda di copertura, per ciascun sinistro o per l'insieme di tutti i sinistri verificatisi in ciascun periodo di assicurazione. Qualora vengano stipulate pi¨ assicurazioni per il medesimo rischio, ogni polizza contratta successivamente opererÓ acome da "secondo rischio", ossia coprirÓ quella parte di sinistro che eccederÓ i massimali previsti dalle altre assicurazioni e fino a concorrenza del massimale a sua volta stabilito, ferma restando l'applicazione di eventuali franchigie.


            

Altri articoli scritti da Dott. Claudio Li Gotti - Consulenza assicurativa e finanziaria

Ultimi commenti degli utenti

Si evidenziano nell'articolo alcuni errori come meglio di seguito evidenziati: - Solitamente il soggetto assicurato nella polizza di RC Patrimoniale ?, in primis, l'amministrazione stessa, cio? l'organismo della P.A. che contrae la polizza, intendendo in tal senso ogni personalit? giuridica (quale a titolo esemplificativo Comuni, Province, Regioni, Comunit? Montane/Isolane e simili, C.C.I.A.A., A.R.P.A., A.S.L. o A.U.S.L., Aziende Ospedaliere Pubbliche, Case di Ricovero / IPAB/A.S.P, Farmacie, Universit?, Aeroporti, Autorit? Portuali, Aziende Forestali/Parchi, Enti o Associazioni Varie/Fondazioni, Musei,) la cui attivit? sia soggetta alla giurisdizione della Corte dei Conti; - ai sensi dell'art. 3 comma 59 della legge 244/2007 (c.d. "Legge finanziaria 2008") che recepisce un indirizzo dottrinale espressosi per la nullit? virtuale (per contrasto con le norme imperative ex art- 1418 cc) "E' nullo il contratto di assicurazione con il quale un ente pubblico assicuri i propri amministratori per i rischi derivanti dall?espletamento dei compiti istituzionali connessi con la carica e riguardanti la responsabilit? per i danni cagionati allo Stato o ad enti pubblici e la responsabilit? contabile?. - Sono pertanto legittimi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE i contratti di assicurazione con i quali l'ente pubblico assicuri i rischi che rientrano nella sfera della propria responsabilit? patrimoniale ovvero i rischi derivanti da atti o fatti dannosi posti in essere dai propri dipendenti o amministratori con COLPA LIEVE, giammai per colpa grave, fattispecie quest'ultima che costituirebbe DANNO ERARIALE.

10 Gennaio 2013 ore 11:50:40 - Walter Rossi












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades