Stocks it
FinanzaeDiritto sui social network
16 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




KASPERSKY LAB: AUMENTO DI MALWARE MOBILE E DI ATTACCHI AI CONTI BANCARI ONLINE

6 Novembre 2015 - Autore: Redazione


Kaspersky Lab ha recentemente pubblicato il report IT Threat Evolution Q3, con i dettagli relativi ai principali incidenti di sicurezza avvenuti nel terzo trimestre del 2015. Utilizzando le statistiche del Kaspersky Security Network (KSN), che acquisisce le informazioni da milioni di utenti di prodotti Kaspersky Lab in 213 paesi, il report presenta un panorama delle minacce in continua evoluzione con una crescita di minacce per mobile, tentativi di furto di denaro dai conti bancari online e attacchi informatici mirati.

Minacce mobile
•    Nel terzo trimestre del 2015, i prodotti di sicurezza di Kaspersky Lab hanno rilevato 323,374 nuovi programmi maligni per mobile. Si tratta di un incremento del 10,8% rispetto al 2° trimestre 2015 e di 3,1 volte se guardiamo al primo trimestre dell’anno.
•    Durante il trimestre in oggetto, sono stati individuati più di 1,5 milioni di pacchetti nocivi installati sui dispositivi mobile, 1,5 volte in più del precedente trimestre.

Gli annunci pubblicitari rivolti agli utenti continuano ad essere il metodo principale con cui, attraverso le minacce mobile, è possibile guadagnare denaro. Nel corso del trimestre in oggetto, Kaspersky Lab ha individuato un numero sempre maggiore di programmi che utilizzano la pubblicità a questo scopo: spesso si infiltrano nel dispositivo di una vittima e utilizzano i privilegi da amministratore rendendo più difficile il rilevamento. Nel 3° trimestre 2015, questi Trojan rappresentavano oltre la metà dei più popolari malware mobile.

Attacchi finanziari online
•    Nel terzo trimestre del 2015, le soluzioni di Kaspersky Lab hanno bloccato quasi 626,000 tentativi di lanciare malware in grado di rubare denaro attraverso l’acceddo all’online banking dell’utente. Questo dato è in diminuzione del 17,2% rispetto al secondo trimestre dell’anno, ma è in crescita se guardiamo allo stesso trimestre del 2014 (+5,7%).
•    Durante il terzo trimestre dell’anno sono state rilevate 5,68 milioni di notifiche relative a tentativi di infezioni malware che puntavano a rubare denaro dai conti bancari online degli utenti.
Nel terzo trimestre dell’anno, gli utenti più colpiti da Trojan bancari sono stati quelli residenti in Austria: il 5% di tutti gli utenti di Kaspersky Lab in Austria si è imbattuto in questa minaccia durante il trimestre in oggetto. Singapore, primo in classifica nel trimestre precedente, è stato sbalzato al secondo posto (4,2%) seguito dalla Turchia con il 3% di utenti colpiti.
La maggior parte dei paesi presenti nella top 10 ha un numero significativo di utenti di online banking che attira l’attenzione dei cybercriminali. Tra i malware utilizzati per raggiungere gli utenti dell’online banking, i Trojan-Downloader.Win32.Upatre sono i più diffusi, utilizzati nel 63,1% degli attacchi che miravano a rubare le credenziali di pagamento degli utenti.

Cyberattacchi mirati
Nel terzo trimestre del 2015, il Kaspersky Lab Global Research e Analysis Team (GreAT) ha esaminato varie e sofisticate campagne di cyberspionaggio, tra cui: il gruppo Turla, che fa uso di comunicazioni satellitari per gestire il traffico dei propri server di comando e controllo per le operazioni successive, Darkhotel APT, che si infiltra nelle reti Wi-Fi degli hotel per inserire delle backdoor sui computer delle vittime e Blue Termite APT, che punta a rubare le informazioni di organizzazioni situate in Giappone. Kaspersky Lab ha inoltre lavorato ad un’indagine in collaborazione con il Dutch National High Tech Crime Unit (NHTCU) e Panda Security, che ha portato all’arresto di due sospetti coinvolti negli attacchi del ransomware CoinVault.

 “I dati emersi dall’analisi del terzo trimestre del 2015 dimostrano che il panorama globale delle minacce è in continua e rapida evoluzione. In modo particolare sono aumentati i programmi nocivi per mobile e i rischi di essere presi di mira da un Torjan per gli utenti che vivono nei paesi in cui l'online banking è popolare. Tenuto conto dei 5,6 milioni di casi di tentato furto dai conti bancari online e del fatto che i criminali informatici sviluppano attacchi sempre più sofisticati, la necessità di utilizzare prodotti di sicurezza informatica di alto livello è improrogabile. E’ fondamentale che tutti coloro che utilizzano Internet - sia utenti privati che organizzazioni – si proteggano da queste minacce in continua evoluzione," ha dichiarato Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab Italia.

Terzo trimestre in cifre
•    Secondo i dati del KSN, le soluzioni di Kaspersky Lab hanno rilevato e respinto un totale di 235,4 milioni di attacchi dannosi da risorse online collocate in tutto il mondo. Circa il 38% in meno del secondo trimestre dell’anno.
•    75,4 milioni di Url unici sono stati rilevati come nocivi dai compontenti antivirus. Circa il 16% in più rispetto al trimestre precedente.
•    Le soluzioni antivirus per il web di Kaspersky Lab hanno rilevato 38,2 milioni di oggetti unici pericolosi tra cui script, exploit e file eseguibili. Il 46,9% in più rispetto al secondo trimestre dell’anno.
•    Sono state registrate 5,68 milioni di notifiche di tentativi di infezione malware che avevano lo scopo di rubare denaro dai conti bancari online.
•    I file antivirus di Kaspersky Lab hanno rilevato un totale di 145 milioni di oggetti unici dannosi e indesiderati.
•    I prodotti mobile di Kaspersky Lab hanno rilevato:
o    1,6 milioni di pacchetti malevoli installati;
o    323,374 nuovi programmi mobile malevoli;
o    2,516 Trojan bancari per mobile.
 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades