ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
16 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




ITALIA AL 3°POSTO FRA GLI INVESTITORI EUROPEI A DUBAI E AL SETTIMO TOTALE

21 Ottobre 2014 - Autore: Redazione


Gli Emirati Arabi importano dall’Italia beni e servizi per circa 5,5 mld di dollari posizionando il nostro Paese al 3° posto fra gli Investitori Europei e al 7°in assoluto. Il solido legame con l’Italia è confermato da circa 200 aziende chevi operano, di cui 87 stabilite e 10mila residenti italiani.
 
Sono questi alcuni dati che l’Avv. Giovanni Battista Martelli, esperto conoscitore delle dinamiche del Golfo, ha presentato durante un incontro al Politecnico di Milano dal titolo “Quali opportunità di sviluppo a Dubaiper le PMI in vista di Expo 2020”
 
“Il contesto è molto favorevole”  - ha aggiunto l’Avv. Martelli – “nel 2014 il Pil degli Emirati Arabi crescerà di circa il 4,5% con un +0,8% rispetto all’anno precedente.Il PIL procapite sarà di oltre 56mila dollari e la disoccupazione sarà ancora a quota0. In questo scenario llmemorandum of under standing recentemente firmato dai vertici di  Expo Milano 2015 e Dubai 2020 può fungere da ulteriore volano per lo sviluppodei rapporti fra o due Paesi”.
 
I maggiori settori di interesse per beni e servizi italiani sono:
•         Infrastrutture
•         Healthcare
•         Food&Beverage
•         Lifestyle
•         Design
 
 
Fra i vantaggi degli Emirati Arabi per gli investitori italiani vi sono le politiche statali che consentono il pieno rimpatrio del capitale, l’assenza di imposte sul reddito e nessuna tassa societaria ed elevatissimi livelli di sicurezza ed il Made in Italy rappresenta una potenzialità ancora inespressa ai vari livelli. Altro elemento di competitività sono le oltre 15FreeZones, Generaliste e Specialistiche istituite allo scopo di facilitare gli investimenti stranieri.
 
Infine, secondo l’avvocato Martelli, autore nel 2013 della guida “Doing Business in Dubai”, “ la forma giuridica migliore per intraprendere attività commerciali a Dubai è la Limited Liability Company (LCC) che può essere usata come veicolo preferito per una JV tra una parte straniera ed una parte emiratina” ovvero l’insediamento in una delle Free Zones tematiche di Dubai.
 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades