xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
8 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Interpump: approvato il bilancio 2009. Vendite nette per 342,9 milioni di ero (424,5 milioni di euro nel 2008)

18 Marzo 2010 - Autore: Redazione


IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL’ESERCIZIO 2009


- Vendite nette: 342,9 milioni di euro (424,5 milioni di euro nel 2008)
- EBITDA: 46,9 milioni di euro, pari a 13,7% delle vendite (87 milioni nel 2008)
- Free cash flow triplicato a 63,1 milioni di euro (22,1 milioni di euro nell’analogo periodo 2008)
- Utile netto consolidato a 14,0 milioni di euro pari al 4,1% delle vendite (40,1 milioni di euro nel 2008), destinato a riserve
- Indebitamento finanziario netto in diminuzione da 228,3 a 201,8 milioni di euro
 

Proposte all’Assemblea di aprile: autorizzazione all’acquisto di azioni proprie e approvazione di un piano triennale di incentivazione per il top management del Gruppo


Milano, 16 marzo 2010 – Il Consiglio di Amministrazione di Interpump Group S.p.A., riunitosi oggi a Milano, ha approvato i risultati dell’esercizio 2009.
 

RISULTATI CONSOLIDATI DELL’ESERCIZIO 2009
Per una migliore comprensione dei dati, si ricorda che l’esercizio 2009 include le società del Polo Cilindri, acquisite nel secondo semestre 2008 (Gruppo Contarini, Modenflex Hydraulics e IKO Hydraulics) e nel 2009 (Oleodinamica Panni, Cover e HS Penta, quest’ultima solo per il secondo semestre). Il 2008 include 5 mesi di Modenflex Hydraulics S.r.l. e 2 mesi del Gruppo Contarini, oltre ad un mese e mezzo di IKO Hydraulics.
Interpump Group ha registrato nel 2009 vendite nette consolidate pari a 342,9 milioni di euro (rispetto ai 424,5 milioni di euro nel 2008; -19,2% e -28,3% a parità di area di consolidamento). Il Settore Oleodinamico ha registrato un fatturato di 149,6 milioni di euro (-13,3% e -35,6% a parità di area di consolidamento). Il Settore Industriale ha registrato un fatturato di 172,4 milioni di euro (-20,3% rispetto all’esercizio 2008). Le vendite dei motori elettrici sono state pari a 20,8 milioni di euro (-41,3% rispetto al 2008).
L’EBITDA (margine operativo lordo) è stato di 46,9 milioni di euro pari al 13,7% delle vendite (87,0 milioni di euro del 2008 pari al 20,5% delle vendite; -46,1% e -49,4% a parità di area di consolidamento). La seguente tabella mostra l’EBITDA per settore di attività:


L’EBIT (risultato operativo) è stato di 29,2 milioni di euro pari all’8,5% delle vendite (75,7 milioni di euro nel 2008 pari al 17,8% delle vendite; -61,4% e -57,8% a parità di area di consolidamento). Il 2009 si chiude con un utile netto di 14,0 milioni di euro, pari al 4,1% delle vendite (40,2 milioni di euro nel 2008; -65,2%). Il capitale investito è passato da 406,2 milioni di euro al 31 dicembre 2008 ai 444,6 milioni di euro al 31 dicembre 2009: l’incremento è dovuto essenzialmente alle acquisizioni effettuate nel Polo dei Cilindri.
Il ROCE è stato del 6,6% (18,6% nel 2008).
Il ROE è stato del 5,8 % (22,6% nel 2008).
La liquidità netta generata dalle attività operative è stata di 69,9 milioni di euro (38,9 milioni di euro nel 2008; +179%), grazie alla riduzione del capitale circolante commerciale che ha generato liquidità per 44,7 milioni di euro (aveva assorbito liquidità per 0,8 milioni di euro nel 2008). Il 2009 è stato caratterizzato da una crisi economica e finanziaria internazionale di dimensioni mai raggiunte nei tempi dell’economia moderna, in particolare il settore della meccanica è stato fra i più colpiti. In questo contesto, Interpump Group ha dato priorità alla gestione finanziaria. Il free cash flow è stato di 63,1 milioni di euro, superiore di quasi 3 volte rispetto ai 22,1 milioni di euro del 2008, a dimostrazione dell’impegno del management ad ottimizzare la gestione finanziaria in un momento di grave crisi economica. L’indebitamento finanziario netto è passato da 206,4 milioni di euro al 31 dicembre 2008 a 185,5 milioni di euro al 31 dicembre 2009, grazie al free cash flow di 63,1 milioni di euro e all’aumento di capitale di 49,9 milioni di euro, parzialmente controbilanciati dagli esborsi relativi alle acquisizioni delle società del Polo Cilindri e all’acquisizione di azioni proprie.
Il Gruppo ha inoltre impegni vincolanti per acquisto di quote residue di società controllate pari a 16,4 milioni di euro (21,9 milioni di euro al 31/12/2008).

Il Consiglio, tenuto anche conto dell’aumento di capitale di circa 50 milioni di euro sottoscritto con successo lo scorso dicembre, ha deciso di proporre all’Assemblea dei Soci di destinare tutto l’utile a riserve. Per l’esercizio in corso, pur con le attuali incertezze di mercato e di congiuntura, si prevedono fatturato e redditività in crescita rispetto al 2009.
 

RISULTATI DELLA CAPOGRUPPO INTERPUMP GROUP S.P.A.
Interpump Group S.p.A. ha realizzato ricavi netti per 54,0 milioni di euro (71,5 milioni di euro nel 2008) con un calo del 24,5% a seguito della crisi economica che ha colpito i mercati mondiali.
L’EBIT (risultato operativo) è stato di 6,3 milioni di euro, pari all’11,7% delle vendite a fronte dei 13,5 milioni di euro del 2008 (18,8% delle vendite).
L’EBITDA (margine operativo lordo) è stato di 8,9 milioni di euro, pari al 16,5% delle vendite a fronte dei 15,5 milioni di euro del 2008 che rappresentava il 21,7% delle vendite. L’esercizio al 31 dicembre 2009 si è chiuso con un utile netto di 14,4 milioni di euro (28,3 milioni di euro nel 2008).
 

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI
Il Consiglio di Amministrazione ha convocato l’Assemblea degli azionisti per l’approvazione del Bilancio di esercizio 2009, per il 20 aprile 2010 (in prima convocazione) e per il 21 aprile 2010 (in seconda convocazione). L'assemblea sarà, inoltre, chiamata a deliberare sulla determinazione dei compensi per la carica di amministratore relativi all’esercizio 2010 e dell’importo complessivo delle remunerazioni degli amministratori investiti di particolari cariche per l’esercizio 2010, sul rinnovo dell’autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie e su un nuovo piano di incentivazione.

RINNOVO DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’ACQUISTO E ALL’ALIENAZIONE DI AZIONI PROPRIE
Si propone di prorogare l’autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie fino all’ottobre 2011.

PIANO DI INCENTIVAZIONE
La proposta di adozione di un nuovo piano di incentivazione denominato “Piano di Incentivazione Interpump 2010 / 2012” esaminata oggi dal Consiglio di Amministrazione ha l’obiettivo di fidelizzare e di incentivare le figure ritenute strategiche per la crescita della Società.

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI
Ai sensi dell’art. 123 –bis del Testo Unico della Finanza (TUF) si informa che la Società ha provveduto a pubblicare sul proprio sito internet, all’indirizzo www.interpumpgroup.it, la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari relativa all’esercizio 2009. Tale Relazione è stata altresì depositata presso la Borsa Italiana S.p.A..
 

 

 

 


Per maggiori informazioni:

INTERPUMP GROUP S.p.A.

Via E. FERMI, 25 – 42049 S. ILARIO - REGGIO EMILIA (ITALY) - TEL.+39.0522.904311
FAX. +39.0522.904444 - E-mail info@interpumpgroup.it
CAP . SOC. Euro 50.318.322,08 I.V. - REG. IMPRESE R.E. - COD.FISCALE 11666900151 - C.C.I.A.A. R.E.A. N. 204185




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades