Good Energy Award: la competizione virtuosa promossa dallo Studio Bernoni

31 Maggio 2012 - Autore: Redazione


Energie alternative, risparmio energetico: perché un Premio?

Ormai da tempo assistiamo alla nascita di una cultura tesa a rivoluzionare e a distinguere le imprese e i Paesi tra chi è stato capace di innovare e di generare sviluppo economico e chi non vi è riuscito. Dalla prima rivoluzione industriale di fine ‘700  Europa e Stati Uniti hanno ampliato il divario tra il proprio reddito e il proprio benessere rispetto a quello del resto del mondo.

Ora lo scenario sta cambiando. Nei paesi emergenti (ma di antica civiltà) le imprese nascono e crescono   molto rapidamente, recependo il meglio delle esperienze occidentali, rimettendo in gioco il “predominio tecnico”. Come ai tempi di Marco Polo l’Oriente, culla del nuovo sviluppo, appare forse minaccioso nella rincorsa dell’Occidente. Da una grande divergenza assistiamo ad una vera e propria convergenza.

Ora la sfida per le nostre imprese si gioca sull’innovazione di prodotto, sulla sempre necessaria internazionalizzazione e sull’uso consapevole dell’energia, sia sul fronte della produzione sia su quello dell’utilizzo. Il risparmio energetico, che è anche parte integrante di un processo di responsabilità sociale, oltre ad essere un fattore essenziale per combattere la crisi, è l’elemento sul quale Good Energy Award 2012 vuole sollevare un’adeguata soglia di interesse chiamando le imprese a mettersi in competizione sulla propria virtuosità.

L’iniziativa promossa dallo Studio Bernoni di Milano (tax, legal e financial advisor nazionale ed internazionale)  giunta alla sua terza edizione, è realizzata con  il contributo di Bosch, Energetic Source e Gruppo Hera  e con il supporto scientifico di GSE, Aeit, Aifi, Andaf, Atlante Green, Fiper, Ordine dei Dottori Commercialisti di Milano, Università Milano Bicocca, Università di Trento, Parco Tecnologico Padano, Trentino Sviluppo, Tis Bolzano.

Le candidature delle aziende saranno valutate da una Giuria indipendente composta  da autorevoli esponenti del mondo economico, accademico e finanziario.  La partecipazione, libera e gratuita, è riservata alle seguenti tre categorie di imprese:

1.   Producer:  imprese operanti nella produzione di energia da fonti rinnovabili;

2.   Constructor: imprese costruttrici di impianti nel settore delle fonti rinnovabili;

3.  Energy efficiency: imprese industriali e di servizi che abbiano portato a termine e gestiscano significativi progetti di risparmio ed efficienza  energetica.

Per ognuna delle tre categorie saranno premiati due finalisti  e un vincitore assoluto.  Le aziende e i progetti candidati saranno valutati dalla Giuria sulla base dei seguenti elementi:

- il fattore tecnico (innovazione di processo e di prodotto);

- la performance economica e i risultati di bilancio ottenuti nel 2010 e nel 2011 (stimati);

- i certificati verdi ottenuti;

- il valore prodotto per gli stakeholders;

- la capacità di generare una nuova cultura sulla sostenibilità ambientale;

- la capacità di creare occupazione;

- la capacità di creare valore e attrattività per il territorio.


Tra i vincitori delle precedenti edizioni si ricordano: 

·         Fri-el, Bolzano

·         Chemtex (Gruppo Mossi e Ghisolfi), Tortona 

·         Azienda Agricola Le Gerre, Cremona

www.gtbernoni.it

Studio Bernoni is a member firm of Grant Thornton International Ltd (Grant Thornton International).  Grant Thornton International (Grant Thornton International) and the member firms are not a worldwide partnership. Services are delivered independently by the member firms.  




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades