ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
11 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Germania, si riduce il Pmi manifatturiero ad agosto

3 Settembre 2018 - Autore: Redazione


Il settore manifatturiero tedesco ha registrato forti aumenti sia in termini di produzione che di occupazione in agosto, sebbene i segnali di debolezza dei nuovi ordini e di preoccupazioni per la geopolitica globale abbiano pesato sulle aspettative delle imprese verso la crescita nel prossimo anno. In particolare, i nuovi ordini di esportazione hanno mostrato l'aumento più debole da oltre due anni. Il titolo PMI manifatturiero della Germania,  un'istantanea a una cifra della performance dell'economia manifatturiera,  è sceso a 55,9 ad agosto, in calo rispetto ai 56,1 di luglio e alla lettura congiunta più bassa dello scorso anno. La crescita della produzione è rimasta forte a metà del terzo trimestre, con il tasso di crescita della produzione lievemente mutato rispetto a quello di luglio. I nuovi ordini, tuttavia, sono aumentati a un tasso molto più debole rispetto al confronto, il che ha riflesso in parte il rallentamento della crescita delle esportazioni al più debole dal maggio 2016. Di conseguenza, le scorte di prodotti finiti sono aumentate per la prima volta in otto mesi, mentre il tasso di arretrato l'accumulazione ha rallentato per oltre due anni. Oltre ad una sostenuta crescita della produzione, agosto ha visto anche un ulteriore forte aumento del livello occupazionale nel settore della produzione di beni. Gli ultimi dati hanno mostrato un ulteriore forte aumento dei prezzi medi di acquisto pagati dai produttori di beni tedeschi. Il tasso d'inflazione è sceso ai minimi da aprile, ma è rimasto ben al di sopra della media storica. L'acciaio e il petrolio sono stati alcuni dei principali driver dell'aumento dei costi, secondo prove aneddotiche, mentre ci sono state anche segnalazioni di pressioni nelle catene di approvvigionamento che hanno portato a prezzi di input più elevati.

Durante il mese di agosto, i produttori di merci hanno continuato a subire ritardi nella consegna degli articoli acquistati, sebbene la durata dei tempi di consegna sia stata la meno marcata per 15 mesi. Il tasso di inflazione della produzione in uscita in agosto è stato il più alto visto per tre mesi.

I produttori tedeschi sono rimasti generalmente ottimisti riguardo alle prospettive di produzione, con nuovi prodotti e un'economia in crescita che dovrebbero sostenere l'espansione nel prossimo anno. Detto questo, il livello di fiducia si è leggermente attenuato da luglio ed è stato tra i più bassi visti in oltre tre anni, in quanto un certo numero di imprese ha sollevato preoccupazioni per la geopolitica globale e, in particolare, l'imposizione di tariffe.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento




Tag

finanza 









Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades