ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
24 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




FORMAZIONE, CAPTHA RILANCIA UN MODO NUOVO DI FARE FINANZA. Intervista esclusiva a Dora Fontana, Responsabile Formazione Captha

9 Febbraio 2012 - Autore: Redazione


Captha, Centro di Competenza nel Banking & Finance, con i suoi percorsi formativi, accompagna e prepara giovani e professionisti nello sviluppo della propria carriera in Banca e offre la possibilità di rimanere sempre al passo con i cambiamenti e le evoluzioni che il settore Bancario e Finanziario, inevitabilmente, in questo periodo di lunga crisi economica, sta subendo. Ne abbiamo parlato con Dora Fontana, Responsabile Formazione di Captha.

 

Dottoressa Fontana, Captha ha deciso di differenziare i propri percorsi formativi per venire incontro alle esigenze del mercato del lavoro e dei partecipanti stessi, dando vita a Executive Master, Corsi e Webinar. In cosa consistono e quali sono le aree tematiche trattate?

Sì,  nella predisposizione dei nostri prodotti, il punto di partenza è sempre il “mercato del lavoro”. Captha si rivolge essenzialmente a persone interessate al mondo finanziario, che, però hanno diverse esigenze di approfondimento, di specializzazione e di tempo che possono dedicare alla formazione. Per rispondere alle singole necessità è nata la suddivisione in Executive Master, Corsi e Webinar. Gli Executive Master sono infatti, rivolti principalmente ai professionisti che intendono conciliare l'impegno lavorativo con l’ottenimento di una specializzazione, idonea a dare una svolta alla carriera; vengono realizzati in formula week end per non togliere tempo all’attività lavorativa e hanno l’obiettivo soprattutto di trasferire competenze operative relativamente ad una professionalità: dal Risk Management al Credit Management, dal Corporate Finance & Investment Banking, al Private Banking, dal Legal Banking, ecc..

Riguardo invece ai Corsi?

Coloro che, invece, non hanno la possibilità di impegnarsi in un percorso strutturato, ma hanno l’esigenza di implementare le loro conoscenze e di acquisire operatività direttamente verso una specifica area di attività, trovano la risposta nei Corsi di formazione professionale che hanno una durata di poche giornate: dal Corso in Addetto alle Operazioni di Sportello Bancario, al Corso sulla Concessione e Gestione del Credito.

Date un’importante opportunità anche a chi non può spostarsi dall’ufficio o da casa…

Sì e a queste persone sono dedicati i WEBINAR, che prevedono lezioni fruibili interamente online, ma che al tempo stesso permettono di vedere ed ascoltare in tempo reale i docenti, consentendo l’interazione con i relatori stessi e con gli altri partecipanti. Le tematiche oggetto dei Webinar sono molto operative e rispondono ad esigenze attuali del mercato. Per farle un esempio, tra gli ultimi webinar realizzati sono stati trattati i criteri utili per compiere scelte d’investimento consapevoli nell’ambito dei mercati obbligazionari e azionari. 

Come sta cambiando la richiesta formativa a seguito dell’acuirsi della crisi economica? Stanno prendendo più piede corsi legati al Risk Management o al Legal Banking?

La crisi ha evidenziato in maniera netta che alcuni modelli su cui si basava in passato l’attività, in particolar modo, di consulenza e assistenza finanziaria hanno fallito. Inoltre, molte situazioni che prima non erano tenute in debita considerazione sono diventate prioritarie; mi riferisco con soprattutto alla valutazione dei rischi e al rispetto di alcune norme comportamentali che, a seguito di una gestione poco prudente delle attività in passato, hanno assunto ora un’importanza strategia tanto da far emergere la necessità di nuove figure professionali, quali quella del Risk Manager e del Compliance Manager.

Non solo nuove figure professionali, ma anche l’esigenza di dare nuova credibilità al settore…

Certo, infatti il perdurare della crisi ha generato nel mondo Bancario l’esigenza di riorientare il business e, soprattutto, di recuperare credibilità nei confronti del cliente. Pertanto, la richiesta formativa viene sempre più spesso indirizzata, non solo sugli aspetti tecnici, ma anche verso l’aspetto relazionale e mirata a soddisfare i bisogni del cliente, a placarne le ansie, a renderlo più consapevole delle scelte e, cosa non trascurabile, a fidelizzarne il rapporto. In tale contesto, il peso della formazione risulta decisivo. Per formare in modo ottimale i partecipanti ai nostri percorsi, sotto tutti i profili richiesti dal mercato, ricorriamo a Docenti professionisti di successo che, oltre alla completa e approfondita conoscenza dei temi oggetto dell’intervento, vantano importanti esperienze operative che vengono presentate in aula sotto forma di casi o simulazioni.

Kenneth Rogoff, Professor di Economia di Harvard si è interrogato recentemente sulla sostenibilità del Capitalismo Moderno. Numerosi sono i Premi Nobel e gli economisti che si domandano se l’attuale struttura economico-finanziaria sarà destinata a mutare. Voi stessi avete scelto come claim: “The new financial generation”. Cosa significa per voi promuovere un nuovo modo di fare finanza?

Il Claim “The new financial generation” è nato proprio dalla consapevolezza che andasse formata una nuova classe di operatori finanziari che deve far tesoro dei misfatti e dei disastri degli ultimi anni. Il trend degli ultimi anni, ha infatti generato una crescente incertezza il cui termometro sono certo i mercati finanziari, ma lo sono altresì i maggiori rischi a cui un’impresa, finanziaria e non, è soggetta nella sua operatività quotidiana, e lo sono anche i continui tentativi delle Autorità di regolamentare i diversi mercati in cui le aziende si trovano a competere. Ecco allora che la nuova generazione finanziaria deve partire dalla consapevolezza che i paradigmi stanno mutando e che il ruolo di chi si occupa di finanza deve, oggi, rispondere all’esigenza di adottare un nuovo Codice Etico che preveda comportamenti trasparenti, atti a ripristinare fiducia nei mercati. Quello che la nuova generazione deve fare, e che noi trasmettiamo nei nostri Master, è cercare di non farsi cogliere impreparati di fronte alle nuove sfide, e per farlo è sempre più importante formarsi e fare network, oltre ad ampliare la propria visione d’insieme, al fine di dialogare con le altre funzioni dell’azienda.

Il settore bancario è infatti sotto forte pressione in quest’ultimo periodo. Avete notato una flessione nelle richieste di specializzazione in questo ambito? Come procede l’attività di placement?

Ciò che riscontriamo dal nostro osservatorio è che il settore Bancario e Finanziario ha perso, soprattutto nei giovani, un po’ dell’attrattiva che aveva in passato, anche se ci sono ancora molti giovani con la passione per la finanza, motivati e disposti ad investire in questo settore nonostante le difficoltà del momento. Mentre coloro che sono inseriti nel mondo finanziario cercano, al contrario, rifugio nella formazione per mantenere la propria professionalità aggiornata, in linea con il cambiamento. Molti operatori del settore sono orientati a rafforzare il proprio Curriculum verso una specializzazione precisa, in modo da recuperare e attualizzare nel nuovo ruolo le esperienze già acquisite e dare, così, una svolta netta alla propria carriera, approfittando delle opportunità offerte dalla ricerca di nuove professionalità.

Nel vostro portale date ampio spazio alle testimonianze dirette, complete di nome cognome e foto, di coloro che hanno partecipato ai vostri Master e Corsi. Come è nata l’idea di inserire questa sezione e quali risultati avete ottenuto?

Solitamente la Sezione del nostro sito dedicata alle Testimonianze è molto visitata. Nelle Testimonianze, infatti, vengono messe in evidenza le caratteristiche principali del percorso abbinando l’opinione a un nome e un a volto. Per chi sta valutando la possibilità di iscriversi ad un percorso formativo, l’opportunità di acquisire informazioni direttamente da persone che quel percorso l’hanno già “vissuto” è molto apprezzata ed è anche tenuta in considerazione nel processo decisionale di scelta del Master.

 

Alessia Liparoti




            

Per essere sempre aggiornati su interviste e articoli di Fontana, Dora iscriviti alla nostra newsletter


Ultimi commenti degli utenti

Sono d'accordo con l'approccio formativo e il punto di vista di Dora Fontana. Captha è una bella realtà del panorama formativo italiano

9 Febbraio 2012 ore 15:52:32 - Sergio Miotti

La formazione di qualità è l'unica risposta alla crisi per gli operatori della finanza, peccato che la realtà bancaria da cui provengo ha tagliato i fondi a queste attività (in maniera discutibile)

9 Febbraio 2012 ore 16:11:59 - paolo mantegazza












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades