FinanzaeDiritto sui social network
19 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




DE LORENZO, VICE PRESIDENTE DI CONFASSOCIAZIONI: “Il vero welfare di questo paese e' la famiglia: per questo regioni ed enti locali devono attuare immediatamente il piano nazionale della famiglia”

10 Settembre 2013 - Autore: Redazione


 Roma,  9 settembre 2013 –  “Il vero welfare di questo Paese è la famiglia. Le Regioni e gli Enti Locali devono mettere in essere le azioni del Piano Nazionale per la Famiglia che rischia di rimanere inattuato”. Lo afferma in una nota Gianfranco De Lorenzo, Vice Presidente di CONFASSOCIAZIONI con delega all’Istruzione, Giovani e Famiglia.

“E’ la prima volta che il nostro Paese – ha dichiarato De Lorenzo - si dota di uno strumento che contiene linee di indirizzo omogenee in materia di politiche familiari, garantisce centralità e cittadinanza sociale alla famiglia attraverso una strategia che supera la logica degli interventi disorganici e frammentari avuti sino ad oggi. I genitori, ad iniziare da quelli giovani, hanno molte più possibilità non solo in termini di esigibilità dei diritti, ma anche rispetto al ruolo di partecipazione attiva riconosciuto istituzionalmente a vari livelli”.

“Molti dimenticano che la famiglia è il vero welfare di questo Paese, soprattutto in questa situazione di crisi profonda. E, invece di sostenerla strutturalmente ed organicamente, la famiglia viene quotidianamente frantumata in corrispondenza del problema che presenta per cui il supporto diventa solo un intervento settoriale dei differenti servizi di riferimento, come se la famiglia fosse una realtà chiusa in se stessa, autonoma, dai problemi del contesto sociale, economico e politico. Ecco allora che si parla solo delle famiglie nomadi, di quelle dei tossicodipendenti, di quelle povere, di quelle multiproblematiche, eccetera. Le famiglie – ha proseguito De Lorenzo che è anche Presidente dell’ANPE, Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani - non possono più permettersi di essere frantumate perché, in questo modo, si rischia di perderne il ruolo di sostegno psicologico ed economico del Paese in crisi. Solo attraverso l’informazione, la formazione e la ricerca del sostegno nelle responsabilità, è possibile oggi conoscere e riconoscere ciò che è possibile fare nel concreto”.

“E invece, nel Piano, la famiglia è considerata una risorsa strategica su cui investire per il futuro del Paese e per uscire dalla crisi economica. Assumono allora grande importanza tutti i professionisti a cui le stesse famiglie si rivolgono. Tali professionisti coinvolti nella rete di supporto per le famiglie, diventano risorsa per le Istituzioni e lo sviluppo sociale del Paese perché costruiscono alleanze territoriali e supportano lo sviluppo della famiglia come soggetto sociale avente diritti propri in rapporto alle funzioni sociali svolte dal nucleo familiare stesso. E’ per questo che – ha concluso De Lorenzo – come Vice Presidente delegato di CONFASSOCIAZIONI per tale tematica, promuoverò al più presto un incontro di analisi, proposta e confronto tra tutti i professionisti del settore (associativi e non) come ad esempio pedagogisti, mediatori familiari, assistenti sociali, psicologi eccetera, volto a trovare un piano concreto di iniziative per costringere Regioni ed Enti locali ad attivarsi immediatamente”. 

 

Dott.ssa Adriana Apicella

Resp. Ufficio Stampa CONFASSOCIAZIONI

Mob. 339. 8262588

Ufficio Stampa@confassociazioni.eu




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades