ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
16 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




De Lorenzo, Vice presidente CONFASSOCIAZIONI: “Le Organizzazioni di CONFASSOCIAZIONI si mobilitano per supportare lo stato nell'accoglienza dei migranti”

8 Ottobre 2013 - Autore: Redazione


Roma, 4 ottobre 2013 – “Non basta parlare o invocare l’aiuto dell’Europa per mettere fine agli orrori dei migranti. E’ ora di fare qualcosa personalmente per contribuire a supportare il nostro Paese nel lavoro di accoglienza. Tutte le organizzazioni professionali di CONFASSOCIAZIONI, con in testa la FEPP, Federazione Europea dei Professionisti della Pedagogia e l’ANPE, Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani, si mettono a disposizione dello Stato per rendere operativo un processo di accoglienza "distribuita" a rete”. Lo afferma in una nota Gianfranco De Lorenzo, Vice Presidente di CONFASSOCIAZIONI con delega ad Istruzione, Giovani e Famiglie.

“Dobbiamo essere tutti consapevoli che questi sbarchi non sono semplicemente la conseguenza di una singola guerra o di una situazione di emergenza ma rappresentano una drammatica quotidianità con la quale dovremo convivere per i prossimi decenni – ha dichiarato De Lorenzo –. Nell’ambito di questa consapevolezza, CONFASSOCIAZIONI, FEPP e ANPE invocano concrete e serie azioni da parte della UE affinché non solo siano rispettati i principi affermati dalla Corte Europea dei diritti dell'uomo ma siano attuate anche politiche sociali integrate affinché mai più accada quanto stiamo vedendo inorriditi e si attuino,invece, concretamente i principi di solidarietà e di accoglienza che sono alla base dell’Unione”.

“E comunque non basta: è ora di finirla con le dichiarazioni di principio ed iniziare a contribuire personalmente con i fatti. E’ indispensabile – ha continuato De Lorenzo, che è anche Presidente della FEPP, Federazione Europea dei Professionisti della Pedagogia - aiutare lo Stato ad assicurare la qualità dell’accoglienza e delle strutture e preparare percorsi di inclusione sociale. E’ per questo che, a nome di tutte le organizzazioni professionali di CONFASSOCIAZIONI, con in testa la FEPP e l’ANPE, scriveremo al Presidente della UE Barroso, al Presidente del Consiglio Letta ed al Ministro Alfano per chiedere un diverso atteggiamento dell’Europa ma soprattutto per mettere a disposizione dello Stato i professionisti della pedagogia e delle altre associazioni così da rendere realmente operativo un processo di accoglienza "distribuita" a rete”.

“Occorre evitare allora che, dopo la commozione dei primi momenti, tutto riprenda come prima. Lo sappiamo tutti che questa non è un’emergenza ma e' la vera quotidianità del presente e del futuro. E’ per questo che i professionisti italiani ed i pedagogisti italiani ed europei, nell’esprimere il proprio sostegno alle persone impegnate nelle attività di soccorso, si rendono immediatamente disponibili – ha concluso De Lorenzo - per iniziative comuni di tutela di accoglienza professionale per i più bisognosi”.

 

Dott.ssa Adriana Apicella

Resp. Ufficio Stampa CONFASSOCIAZIONI

Mob. 339. 8262588

ufficiostampa@confassociazioni.eu




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades