fxdemo
FinanzaeDiritto sui social network
6 Dicembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Consob: la trasparenza dei mercati finanziari

1 Gennaio 2007 - Autore: Redazione


La Consob ha emanato un documento di consultazione con lo scopo di esaltare il ruolo che assume la nota integrativa, la quale dovrà fornire elementi che assicurino un’informazione chiara, completa e trasparente. Secondo le indicazioni della Consob, nello stato patrimoniale, qualora l’impresa esponga le poste secondo il criterio della liquidità si richiede l’indicazione nella nota integrativa, delle motivazioni sottese a tale decisione; con riferimento al conto economico, invece, l’organismo di vigilanza ritiene che deve essere data separata evidenza alla componenti di costo e di ricavo che si originano da eventi od operazioni il cui accadimento risulta non ricorrente, ovvero da quelle operazioni o fatti che non si ripetono frequentemente nel consueto svolgimento dell’attività e che ne sia data opportuna menzione nella nota integrativa.

La Consob manifesta anche la necessità di far confluire ulteriori elementi e dati delle posizioni debitorie relative ai covenant e ai negative pledge, se di importo significativo, inerenti alle posizioni debitorie in essere alla chiusura dell’esercizio.

Per quanto riguarda le informazioni relative alle operazioni con parti correlate si raccomanda che la nota integrativa dovrebbe fornire precisazioni sia sull’impatto economico-finanziario generato dalle predette operazioni, sia sui compensi corrisposti, a qualsiasi titolo e forma, agli organi di amministrazione e di controllo come pure all’alta direzione.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades