ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
22 Novembre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Borse europee in positivo

29 Gennaio 2019 - Autore: Redazione


 

La seconda giornata della settimana per le Borse europee si presenta, nella prima fase della seduta positiva. Le Borse europee risentono positivamente della decisione del primo ministro britannico Theresa May di chiedere ai suoi ai parlamentari del suo partito di inviare un messaggio a Bruxelles per il sostegno del piano B della Brexit. La Borsa di Londra beneficia maggiormente di questo evento, registrando il maggior numero di punti guadagnati.

 

Indici

Il quadro generale degli indici europei è il seguente, nel momento in cui si scrive:

 

  • il Dax30 è  a +0,25% a 11.238, +28 punti,

  • il Ftse Mib è a +0,51% a 19.708, +101 punti,

  • L’Ibex 35 è a +0,56% a 9.113, +50 punti,

  • il Cac40 +0,88% a 4.930, +41 punti,

  • il Ftse100 +1,27% a 6.832, +85 punti,

  • L’Stoxx 50 +0,53% a 3.153, +16 punti.  

 

L’indice Ftse Mib ha rotto la resistenza 19.700 venerdì 18 gennaio 2019, per poi ritracciare al di sotto nella seduta successiva. Il canale laterale permane dalla metà mese di ottobre ed ha subito diversi falsi breakout; il più marcato marcato è stato quello alla fine del mese di dicembre. Nel momento in cui si scrive, il Ftse Mib è sul livello psicologico della resistenza a 19.700.

 

Analizzando gli aspetti tecnici più generali l’Ibex 35 ha analoga impostazione al Ftse Mib, mentre il Dax30 e il Cac40 hanno avuto un movimento più accelerato. Nel link seguente tutti i livelli statistici.

 

 

Mercato valutario e pips

Il Dollaro è stabile nei confronti delle principali valute del vecchio continente,

 

  • $ Nel dettaglio l’eur/usd registra una variazione del +0.11%, a 1,1438 +19 pips, il usd/chf quota un +0.12%, a 0,9913, +12 pips, e per terminare il gbp/usd segna  una variazione del +0.05%, a 1,3165, +7 pips.

 

Passando all’Euro prende forza nei confronti del franco, mentre si indebolisce nei confronti della sterlina.

 

  • Nel dettaglio L’eur/chf si è portato a +0,22% a 1,1355 +24 pips, e nei confronti della sterlina, l’eur/gbp a -0.06% a 0,8676, -5 pips.

 

Materie prime

Il petrolio, nel momento in sui si scrive, è sotto la resistenza a 55 dollari, dopo l’ascesa delle quotazioni dai minimi di fine dicembre a 42. Al momento il Wti quota a 52,41 dollari +0,60% +0,32 figura. L’oro nero sta disegnando una figura di inversione rialzista, la linea del collo (neckline) è a quota 55 dollari.

 

L’oro, nel momento in cui scrive, scambia a 1.307 +0,36% +4,40 figura. Il gold, sente la resistenza a 1.300 dollari rotta nei giorni passati che ora è divenuta supporto psicologico. Il metallo giallo nelle sedute passate aveva visto forte accelerazione dei prezzi. L’oro nella giornata odierna è esploso a rialzo con forte volatilità.

 

Il rame è in una fase di lateralità. Questa tendenza è iniziata dal mese di agosto 2018 ed è ancora in corso. Il range è compreso tra supporto di 2,60 e la resistenza a 2,80. Nelle sedute passate il copper ha generato molteplici false rotture, senza uscire in modo definitivo dai due livelli di prezzo evidenziati. La posizione dell’oro rosso è sopra il livello inferiore indicato e nel momento in cui si scrive, registra un +0,67% a 2,6902 +0.0172 figura.

Tassi di interesse e basis point

I rendimenti nel corso della giornata hanno registrato un calo:

  • Il Bund passa di mano a 0,20% a -0,4 basis point. Il rendimento del decennale tedesco ha creato una resistenza a 0.260.

  • Il Btp quota a 2,66% registrando una variazione del rendimento di -0,08 basis point, il tasso decennale italiano scambia quindi ancora sotto il 3%.

  • Il Gilt, infine, quota a 1,62% con un spostamento di -0,1 basis point per il decennale inglese




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades