FinanzaeDiritto sui social network
21 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




AUTORIZZATO IN ITALIA IL PRIMO FONDO UCITS IV CHE INVESTE LONG / SHORT IN VOLATILITA' IMPLICITA E CHE OFFRE PROTEZIONE DURANTE I CROLLI DEI MERCATI AZIONARI.

11 Aprile 2013 - Autore: Redazione


Milano, 8 Aprile 2013 – Banca Zarattini & Co S.A. e la sicav lussemburghese Ucits IV Neutral SICAV hanno ampliato la gamma dei prodotti disponibili per le sottoscrizioni  in Italia, avendo ottenuto l’autorizzazione al collocamento per il nuovo comparto Volatility (classi in EUR e USD), che investe solo in volatilità implicita ed obbligazioni con rating elevato e bassa duration.

Il comparto ha come obiettivo di proteggere i portafogli dai crolli dei mercati azionari nei periodi di turbolenza e panico, senza penalizzare gli investitori nei tempi ordinari, grazie ad una strategia proprietaria innovativa, che sfrutta in maniera ottimale le ampie asimmetrie specifiche del mercato della volatilità implicita.

Una moderata esposizione alla volatilità implicita e la gestione ottimale del cost-of-carry (o contango) dei derivati quotati sulla volatilità implicita sono i punti di forza della strategia sulla quale si basa il Neutral SICAV Volatility Fund. E’ così possibile creare uno strumento de-correlato dai principali mercati di rischio, che protegge dalle perdite in caso di forti movimenti avversi dei mercati e punta a produrre rendimenti interessanti nelle altre fasi di mercato.

Il nuovo comparto può quindi divenire componente strategica delle asset allocation, poiché la metodologia innovativa combina la capacità di protezione offerta da un’asset class anti-correlata con i mercati azionari durante i periodi di turbolenza, con il rendimento regolare nei periodi in cui è conveniente incassare contango, con bassa esposizione.

La presenza del Fondo in un patrimonio ha come effetto quello di ridurre la volatilità complessiva del portafoglio e di proteggere il patrimonio da periodi di contrazione dei mercati azionari, ma anche obbligazionari ad alto rendimento, mentre in periodi di crescita contribuisce alla rivalutazione del portafoglio stesso.

Il Fondo UCITS IV permette la massima trasparenza di gestione ed il massimo controllo da parte del cliente. Liquidità ed investimenti sono depositati presso la banca depositaria, Pictet & Cie (Europe) S.A. Luxembourg.

Un fondo UCITS IV è quindi il più sicuro dei veicoli d'investimento collettivi attualmente disponibili che può venire sottoscritto e rimborsato giornalmente.

Il fondo a regime sarà investito all’80% in obbligazioni denominate in dollari USA con durata residua inferiore ai due anni e rating medio AA. Per le classi in Euro, il cambio USD/EUR viene coperto automaticamente dalla banca depositaria Pictet Luxembourg.

Questa allocazione, oltre a garantire la stabilità del NAV in qualsiasi condizione di mercato, permetterà anche ai fondi pensione ed alle casse di previdenza di investire nel Neutral SICAV Volatility Fund, pur essendo tali enti soggetti a rigide regole riguardo alla solidità e liquidabilità degli investimenti che effettuano.

Il restante 20% è investito, seguendo le regole di un solido modello matematico/statistico, nel VIX future, cioè il future sulla volatilità implicita dell’indice Standard & Poor’s 500, negoziato al Chicago Board of Exchange (CBOE). Il future sul VIX ha scadenza mensile ed è uno strumento estremamente liquido.

Il modello di investimento è di tipo assicurativo, ossia richiede la presenza di un solido e ripetuto vantaggio (cost of carry positivo = contango) per vendere VIX future con una modesta esposizione.

In caso di discese accentuate dell’ indice Standard & Poor’s 500, il modello smette di essere assicurativo e assume il ruolo di assicurato. In presenza di cost of carry negativo (backwardation) il modello compra cioè VIX future.  

L’unicità del Fondo “Volatility” è riconducibile al suo modello matematico proprietario, che non obbliga il sottoscrittore a decidere quando sottoscrivere un prodotto che sistematicamente acquista VIX future, rimanendo fortemente penalizzato dal cost of carry, oppure a sottoscrivere un prodotto che vende sistematicamente VIX future, rimanendo fortemente penalizzato dagli innalzamenti repentini del livello del VIX nelle fasi di nervosismo o panico del mercato.

 

 

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades