FinanzaeDiritto sui social network
20 Giugno 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Apertura piatta per l'Europa

1 Febbraio 2019 - Autore: Redazione


L’Europa apre debole la prima seduta di febbraio, nonostante la chiusura con segno più dell’Asia e dell’America.  L’esito della riunione a Washington tra la delegazione cinese e quella americana ha tranquillizzato i mercati, in quanto le parti hanno preso l’impegno di incontrarsi nuovamente prima dell’1 marzo, quando scatteranno i nuovi dazi da parte dell’America. A seguito del rischio recessione dell’Italia, sono aumentati i rendimenti del decennale italiano e del 2 anni italiano.

Indici

Nel dettaglio il Ftse mib guadagna lo 0,24% a 19.777, bene anche Londra che guadagna lo 0,29% a 6.989 e Parigi +0,11% a 4.998. Pressoché ferma la Germania con il Dax che segna un +0,04% a 11.177. Unico indice europeo con segno meno è l’Ibex35 che segna un -0,13% a 9.043.

Analisi

Ad eccezione del Ftse100, gli indici non hanno toccato i massimi della seduta di ieri.

Londra alle 9 e 25 ha attaccato i top della seduta di ieri, avvicinandosi alla resistenza a 7000. il Ftse mib si muove sopra la resistenza a 19.700, anche se al momento non ha dato forti segnali di rottura, questo livello rappresenta il bordo superiore di un canale laterale che sta contendendo le quotazioni dalla metà del mese di ottobre. Parigi continua lo spike rialzista iniziato il 27 dicembre 2018, con la prossima resistenza a 5.050. Il Dax invece sta congestionando tra 11.000 e 11.400. Madrid invece continua il ritracciamento dopo aver toccato la resistenza a 9.200 il 25 gennaio. L’Ibex si muove all’interno di un canale laterale analogo a quello dell’Italia. Il bordo superiore è costituito, proprio dalla resistenza a 9.230.

Valute

L’Euro si sta apprezzando nei confronti di sterlina e dollaro mentre è sulla parità con il franco svizzero.

Nel dettaglio Euro Dollaro quota a 1,1463 +0,14% +15 pip rispetto alla chiusura di ieri. Euro Sterlina scambia a 0,8761 +0,35% +30 pip ed infine Euro Franco 1,1383 invariato rispetto alla chiusura precedente.

Il Dollaro nella sessione europea si sta apprezzando. Sterlina Dollaro scambia a 1,3079 -0,20% -26 pip. Dollaro franco è sotto 1 a 0,9927 -0,12% -12 pip

 

Aspetti tecnici valutari

L’Euro Dollaro è tornato all’interno di un triangolo ascendente delimitato dal bordo superiore a 1,1500 nonostante 2 falsi segnali. Nel momento in cui si scrive i prezzi sono 1,1469. Sterlina dollaro è stata respinta dalla resistenza a 1,3250.

 

Materie Prime

L’oro ritraccia dopo 5 sedute positive, nel momento in cui si scrive, la quotazione del metallo giallo è 1.320,50 (-0,05%). Il gold, in concomitanza con l’apertura delle borse europee ha rotto i minimi di ieri per poi ritornare sui livelli di apertura. Segno meno anche davanti al petrolio che perde lo 0,41% a 53.75. nella giornata di ieri il petrolio aveva ritracciato dopo aver provato a rompere la resistenza a quota 55. Il rame si muove all’interno di un range di prezzi delimitato dai livelli 2.600 e 2.800 da luglio 2018. Nel momento in cui si scrive il copper perde lo 0,74% a 2.7530

 

Tassi di interesse

Esplode il rendimento del decennale italiano. Il tasso di interesse è passato da 2,60 a 2,72% +14 basis point. La recessione tecnica acclarata nella giornata di ieri e accompagnata dal pmi negativo di oggi hanno determinato un cambiamento del sentiment. In salita anche il rendimento del titolo di Stato a 2 anni con una crescita dei rendimenti a 0,62% da 0,46% di ieri +14 basis point.

In questo contesto lo spread Btp Bund è salito fino a 261.

Passando infine al Bund, il decennale tedesco è stabile a 0,15%.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades