ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
24 Gennaio 2020  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




ACCORDO TRA MINISTERO DELL'INTERNO – DIPARTIMENTO DELLA P.S. E INTESA SANPAOLO S.P.A. PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DEI CRIMINI INFORMATICI IN DANNO DEI SERVIZI DI HOME BANKING E MONETA ELETTRONICA.

16 Marzo 2011 - Autore: Redazione


Il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Antonio Manganelli, e il Consigliere delegato e CEO di Intesa Sanpaolo S.p.A., dott. Corrado Passera, hanno sottoscritto oggi, presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, una convenzione che ha per obiettivo l’adozione condivisa di procedure di intervento e di scambio di informazioni utili alla prevenzione e la repressione degli attacchi informatici, di matrice terroristica e criminale, diretti ai sistemi informativi critici ed ai servizi di home
banking e moneta elettronica del sistema bancario.
L’accordo, che ha valore triennale, rafforza il già proficuo rapporto di collaborazione tra Intesa Sanpaolo e la Polizia contro la criminalità informatica e viene stipulato in attuazione del decreto del Ministro dell’Interno del 9 gennaio del 2008, che ha individuato le infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale, ovvero i sistemi ed i servizi informatici o telematici, gestiti da enti pubblici o società private, che governano i settori nevralgici per il funzionamento del Paese.
Alla firma erano presenti:
per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, il dott. Santi Giuffrè, Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, il dott. Domenico Vulpiani, Consigliere del Dipartimento della Pubblica Sicurezza per la sicurezza informatica e la protezione delle Infrastrutture Critiche ed il dott. Antonio Apruzzese, Direttore del Servizio Polizia Postale delle Comunicazioni;
per Intesa Sanpaolo, il dott. Salvatore Poloni, Responsabile della Direzione Organizzazione e Sicurezza, l’ing. Sabino Illuzzi, Responsabile del Servizio Governo Sicurezza e Continuità Operativa, il dott. Matteo Fabiani, Responsabile del Servizio Rapporti con i Media.
Tale convenzione segue, in ordine di tempo, gli accordi sottoscritti da ENAV S.p.A., TERNA S.p.A., Automobile Club d’Italia (ACI), Telecom Italia S.p.A., Vodafone Omnitel N.V., Ferrovie dello Stato S.p.A., RAI – Radio Televisione Italiana S.p.A., Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB), Agenzia Nazionale Stampa Associata (ANSA) S.coop., Azienda Trasporti Milanesi (ATM) S.p.A., Banca d’Italia e SIA-SSB S.p.A, sulla base del predetto riferimento normativo, e tuttavia rispetto ad essi si distingue in quanto finalizzata a disciplinare due differenti ambiti di collaborazione per la prevenzione ed il contrasto dei crimini informatici.
Da una parte, la convenzione prevede la realizzazione di adeguati canali di collaborazione per la condivisione e l’analisi di segnalazioni, dati e informazioni afferenti alle minacce ed agli attacchi diretti a servizi o a sistemi informativi delle infrastrutture critiche nazionali, ai fini dell’identificazione della loro origine tecnica e della gestione delle conseguenti situazioni di emergenza. Dall’altra, accresce la collaborazione organica e mirata per la prevenzione ed il contrasto di crimini informatici che riguardano servizi e sistemi di internet banking e monetica del Gruppo Intesa Sanpaolo.
Mediante la convenzione, le strutture di prevenzione delle frodi e degli attacchi infrastrutturali ed informatici di Intesa Sanpaolo e il CNAIPIC (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche presso il Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni) danno vita ad un progetto di contrasto avanzato dei crimini e degli illeciti informatici in danno delle banche e della loro clientela.
Con la stipula della convenzione con Intesa Sanpaolo viene ulteriormente rafforzato il ruolo centrale della Polizia di Stato, ed in particolare della Polizia Postale e delle Comunicazioni, nelle complesse tematiche di protezione delle infrastrutture critiche telematiche del settore finanziario.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades