fxdemo
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




BILANCIO DI MISSIONE 2013 DELLA FONDAZIONE UMANA MENTE DEL GRUPPO ALLIANZ

25 Luglio 2014 - Autore: Redazione


La Fondazione UMANA MENTE del Gruppo Allianz presenta il Bilancio di Missione 2013, che espone il resoconto delle attività svolte e illustra gli ambiti di intervento e le linee guida per il 2014.

Costituita nel 2001, UMANA MENTE investe nell’ambito socio-assistenziale finanziando selezionati progetti presentati da enti non profit e offrendo anche un supporto gestionale agli stessi. In dodici anni di operatività, la Fondazione ha sostenuto su tutto il territorio nazionale più di 39 mila persone con differenti situazioni di bisogno, stanziando oltre 31
milioni di euro in favore di 154 progetti, dei quali 73 a sostegno di minori in situazioni di disagio e le loro famiglie, 68 a favore di bambini ed adulti con disabilità congenite intellettive, 3 a sostegno dell’agricoltura sociale e 10 in ambiti trasversali.

Per UMANA MENTE il Bilancio di Missione si conferma l’occasione per considerare il punto di partenza e quello di arrivo, alla luce della necessità di perseguire l’economicità, l’efficacia e l’efficienza della propria gestione.

"In questo Bilancio – ha dichiarato Carlo Salvatori, Presidente di Allianz Italia – possiamo riscontrare importanti motivi di soddisfazione. Nelle sue pagine non sono soltanto indicati i risultati ottenuti. Vi si trova, quale testimonianza di
valore, il racconto in parole, immagini e cifre del concreto impegno professionale di UMANA MENTE ".

Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia, ha sottolineato come la Fondazione “continui ad aumentare i propri interventi, arrivando a sostenere più di 39 mila persone in difficoltà. Motivo di ulteriore orgoglio – ha dichiarato Roehler – è rappresentato dal crescente numero di dipendenti del Gruppo Allianz che partecipano, in
qualità di volontari, alle attività di UMANA MENTE”.

I progetti 2013
In continuità con gli anni precedenti, l’attenzione è stata posta soprattutto al supporto di enti non profit italiani in collaborazione con altre fondazioni, enti d’erogazione, istituzioni e le varie comunità territoriali di riferimento. La strategia del lavorare in pool si è dimostrata vincente soprattutto per la sostenibilità dei diversi progetti finanziati e per aumentarne l’impatto sociale.

Nel 2013 UMANA MENTE ha rafforzato e messo a sistema le attività filantropiche condotte assieme ad Allianz Italia. La compagnia guidata da Klaus-Peter Roehler ha infatti valorizzato il proprio impegno sociale, investendo e creando una forte sinergia tra le diverse realtà operanti in Italia: UMANA MENTE, di cui Allianz è socio promotore e fondatore, i dipendenti del Gruppo, che svolgono volontariato nelle attività filantropiche, e Agricola e Borgo San Felice, realtà dello stesso Gruppo assicurativo situata sulle colline del Chianti Classico senese a Castelnuovo Berardenga.

Esempio di eccellenza è stato infatti il progetto Ilborgofelice vendemmiando e raccogliendo insieme, realizzato con San Felice, dove ragazzi con disabilità, insieme ai loro educatori e ai dipendenti del Gruppo Allianz in qualità di volontari, si sono sperimentati in attività agricole, di cucina, di fotografia ed artistiche. L’esperienza si è rivelata un’occasione formativa nuova e coinvolgente, che facilita lo sviluppo e la creatività e accresce il livello di integrazione e partecipazione sociale.

Da questa collaborazione è nato il progetto Impariamo nel Borgo a favore di ragazzi in difficoltà. Il progetto, insignito del premio Sodalitas Social Award per la categoria “Occupazione dei giovani e promozione dell’inserimento lavorativo”, ha offerto ai ragazzi, con alle spalle storie difficili, un'occasione unica di crescita, indirizzandoli nella scelta di una professione in ambito alberghiero e offrendo loro un'esperienza educativa, formativa e propedeutica all'inserimento nel mondo del lavoro. La novità dell’edizione 2013 è stata rappresentata dal coinvolgimento dell’Ufficio Assessment Center & Recruiting di Allianz che ha offerto una giornata di orientamento, formazione ai candidati alla partecipazione al progetto, oltre ad azioni di monitoraggio in itinere e al termine della progettualità.

Sempre a San Felice ha preso avvio il progetto L’orto e l’aia nel Borgo, che - forte dell’esperienza di vita degli anziani volontari che diventano maestri capaci di far riscoprire le essenze, le tecniche e gli usi dell’arte dell’agricoltura - punta a favorire nei giovani (con disabilità e non) la ricostruzione di una coscienza di sé e della realtà, grazie alla
realizzazione di un orto sociale per la coltivazione di ortaggi della tradizione senese, piccoli frutti e fiori che vengono utilizzati anche dal ristorante stellato Poggio Rosso di Borgo San Felice.

Nel corso del 2013 è stato riproposto il progetto L’arte di Allevare, che ha consentito una decina di ragazzi provenienti dalla Comunità di Casa Don Guanella di Lecco di fare un’esperienza di vita unica a contatto con la natura in un luogo storico. Questo ha permesso loro di essere testimoni e partecipi dell’opera che Allianz porta a avanti per la tutela ambientale di una vasta area di territorio umbro, altrimenti a forte rischio di degrado, oltre che per la salvaguardia della razza Equina T.P.R. (a rischio di estinzione) e della razza Chianina IGP. Il progetto ha infatti avuto come sede la Tenuta Scheggia a Gubbio (Perugia) di proprietà del Gruppo assicurativo.

A settembre 2013 è stata replicata la UMANA MENTE Summer School che ha avuto circa 300 partecipanti. Per loro è stato possibile seguire gratuitamente sei lezioni online, tenute da docenti e/o personale specializzato, tra cui alcuni colleghi di Allianz, su temi formativi scelti dal terzo settore che collabora con UMANA MENTE.Inoltre la Fondazione, in collaborazione con Allianz, ha promosso l’iniziativa benefica Un Goal per un sorriso”, che ha accompagnato l’Allianz Arena Tour nelle principali piazze italiane (29 tappe da Bolzano a Palermo tra settembre e ottobre 2013). L’iniziativa ha coinvolto tutti i cittadini, invitati a giocare e a fare goal all’Allianz Arena: ogni pallone calciato in porta ha contribuito simbolicamente ad alimentare il fondo istituito da UMANA MENTE presso Fondazione
Italia per il dono ONLUS per finanziare progetti locali volti ad abbattere le barriere architettoniche nelle città ospitanti.

Concluso il road show, i Comuni interessati hanno presentato 20 candidature di programmi sociali. I tre progetti vincitori, che saranno realizzati nel corso del 2014, sono stati presentati dal Comune di Faenza per l’abbattimento delle barriere architettoniche nella centrale Piazza del Popolo, dal Comune di Mantova per la realizzazione di un
percorso tattile a favore di non vedenti e ipovedenti e dal Comune di Cairo Montenotte (Savona) per la realizzazione di una rampa per il superamento delle barriere architettoniche per la scuola primaria “Giuseppe Mazzini”.

Le Linee Guida 2014

UMANA MENTE conferma per il 2014 e il 2015 il proprio interesse per il sostegno di progetti sul territorio italiano nei due ambiti storici di intervento: quello del disagio minorile e giovanile e quello della disabilità congenita intellettiva e fisica. In queste due macro aree, i temi specifici sono: iniziative a favore di minori svantaggiati (con disabilità e non) nella fascia di età dalla nascita fino a sei anni, il “vivaio” - progetto a sostegno dell’occupazione di giovani in difficoltà nel passaggio alla vita adulta, l’agricoltura sociale per favorire integrazione e partecipazione e l’approccio basato sul “valore condiviso”, parte fondamentale del modo di operare di Allianz e di UMANA MENTE.

La Fondazione predilige progetti nazionali che richiedono finanziamenti a carattere gestionale piuttosto che interventi di solo carattere strutturale. In merito alla consueta operatività erogativa, gli enti non profit possono presentare i propri progetti a partire dalla pubblicazione sul sito delle linee guida ed entro il 31 ottobre per l’anno 2014 e dal 2 febbraio al 2 ottobre del prossimo anno per il 2015.

Nel 2014 continuano inoltre le progettualità condotte con il socio fondatore Allianz; pertanto, verranno replicati i progetti: Ilborgofelice vendemmiando e raccogliendo insieme, Impariamo nel Borgo che diventerà Impariamo dall’eccellenza coinvolgendo altri hotel a 5 stelle italiani, L’orto e l’aia nel Borgo, L’Arte di Allevare e l’UMANA MENTE Summer School.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento












Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades