BBLTRANSLATION č pioniera nella traduzione giurata con firma  digitale. Č la prima impresa che offre il servizio di traduzione giurata digitale con validitŕ legale.
FinanzaeDiritto sui social network
29 Luglio 2014  le interviste  |  professionisti  |  web tv  |  forum  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




Locazione commerciale. Prassi e normativa sul contratto di locazione commerciale nel 2011 e 2012

14 Luglio 2011 - Autore: Redazione


 Secondo l’art1571 c.c. la locazione è il contratto con il quale una parte (locatore) si obbliga a far godere all’altra (locatario o conduttore) una cosa mobile o immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo (canone). Se il contratto di locazione ha ad oggetto immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello di abitazione, viene comunemente definito “contratto di locazione commerciale” ed è disciplinato nel Capo II della L. n. 392/78 , che ne regola, in particolare, la durata, la rinnovazione, il rilascio dell’immobile, l’aggiornamento del canone, l’indennità per perdita di avviamento, la sub locazione, la successione nel contratto, il diritto di prelazione e il diritto di riscatto. Sono, inoltre, applicabili alla locazione commerciale gli artt. 711 della stessa L. n. 392/78 in tema di clausola di scioglimento in caso di alienazione, spese di registrazione, oneri accessori, assemblea dei condomini e deposito cauzionale. La legislazione in tema di locazione commerciale è molto scarna ed è stata integrata da copiosa giurisprudenza di cui, nei limiti della presente opera, si riportano le massime rilevanti.


Per approfondimenti si rimanda all'articolo di Luciano Chiari presente sul nostro quotidiano: http://www.finanzaediritto.it/articoli/il-contratto-di-locazione-commerciale-2246.html





            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento

Inserisci un commento

Inserisci i numeri che vedi nell' immagine






Powered by Share Trading
Everlasting