FinanzaeDiritto sui social network
26 Marzo 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




BUY OPPORTUNITY DEL 15 APRILE 2010

16 Aprile 2010 - Autore: Dott. Andrea Giampà


BUY OPPORTUNITY del 15 aprile   2010

 

In “Buy opportunity” di oggi Vi presentiamo Banca Austria perpetual codice isin DE000A0DYW70. Il bond è un subordinato Tier 1, la peggiore specie dei subordinati che lo rende più vicino ad un’azione di risparmio piuttosto che ad un bond. Si acquista in area 62 e paga con frequenza annuale una cedola pari a Eurirs 10 anni più uno spread di 0,15% con cap al 8% (oggi 3,46% pagato sul nominale di 100). Il bond è richiamabile a partire dal 2012 a 100. Questo emittente fa parte del gruppo Unicredit. Riportiamo qui di seguito i risultati 2009 pubblicati a marzo 2010 dalla banca:

 

-Operating profit up by 10 per cent to new record level of EUR 3.6 billion 


-Bank Austria remains the most profitable bank in Austria, with net profit of EUR 1.1 billion

-Core Tier 1 capital ratio improves to 10 per cent through capital increase without use of state aid

L’emittente ha un rating A con outlook stabile per S&P. L’emissione in oggetto, in quanto Tier 1, ha rating BBB

 

 

PUNTI DI FORZA

PUNTI DI DEBOLEZZA

Il rendimento elevato

Il livello di subordinazione

La buona qualità dell’emittente

La volatilità del prezzo

La scommessa sul fatto che la banca possa richiamare il titolo nel 2012

Il fatto di non avere scadenza

Il titolo ha quotato anche intorno a 98

La liquidità non elevata. Si tratta di un’emissione di euro 150.000.000.

 

Nel nostro portafoglio virtuale vendiamo la metà di Bfcm perpetual a 64 con un guadagno del 18% oltre la cedola dal 07 agosto 2009. Stiamo parlando del 3% di tutto il portafoglio. Con tale importo andiamo a ricomprare Bank of Austria perpetual. L’operazione viene effettuata non tanto per la leggera differenza di prezzo, quanto per la call più ravvicinata rispetto al Bfcm.

 

Ovviamente se inserire il bond in portafoglio e per quale importo, dipenderà tutto dalla propensione al rischio dell’investitore.

 

 

 

 

Andrea Giampà TM

€uropean Financial Planner TM

 

 




            

Altri articoli scritti da Dott. Andrea Giampà

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento










cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades