Stocks it
FinanzaeDiritto sui social network
15 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




BUY OPPORTUNITY QUINTA EDIZIONE

28 Febbraio 2009 - Autore: Dott. Andrea GiampÓ


BUY OPPORTUNITY del 28 febbraio 2009

 

Il sistema bancario internazionale è certamente in forte tensione: uno degli ultimi avvenimenti è un’ingente iniezione di capitale pubblico in Citigroup. La generale percezione di rischio offre però anche delle buone opportunità su emittenti apparentemente meno esposti alla crisi finanziaria. Oggi Vi voglio parlare dell’obbligazione Hsbc Finance Corp scadenza  14 settembre 2010 isin XS0228550421. L’obbligazione è emessa dalla società di servizi finanziari del gruppo Hsbc, una delle banche più capitalizzate in Europa e nel Mondo. Per ora è stata tra le poche banche inglesi a non richiedere gli aiuti di Stato e nonostante la congiuntura dovrebbe anche per l’esercizio 2008 pagare un dividendo, pur dimezzato rispetto l’anno precedente. L’obbligazione prima citata ha un taglio di euro 50.000 più multipli di euro 1.000. L’obbligazione può quindi essere inserita in un portafoglio di almeno euro 500.000, per rispettare i principi basilari della diversificazione del rischio. I tagli da euro 50.000 hanno maggiore sensibilità alle view del mercato e quindi spesso offrono a parità di “seniority” maggior rendimento. Il bond è un’emissione senior con cedola Euribor 3 mesi più uno spread di 0,2%. L’emissione è di 1,5 miliardi di euro ed ha un prezzo di acquisto intorno a 92,5. Il rendimento a scadenza è del 5,5% sopra il tasso Euribor 3 mesi. Il bond analizzato appare per scadenza, qualità dell’emittente e rendimento una “Buy opportunity”. Sul titolo pesa un outlook negativo sul rating che attualmente è di AA-. L’aspetto positivo è che, a dicembre 2008, quando Hsbc ha avuto un cambiamento di outlook, le altre principali banche mondiali hanno avuto un vero e proprio taglio di rating. L’andamento borsistico di Hsbc sembra essere decisamente migliore rispetto agli altri competitors. I rendimenti offerti sulle obbligazioni con taglio da 1.000 euro sono modesti rispetto ad altri emittenti bancari mondiali.  Ovviamente se inserire il titolo in portafoglio e per quale importo, dipenderà tutto dalla propensione al rischio dell’investitore.

 

 

PUNTI DI FORZA

PUNTI DI DEBOLEZZA

Il rendimento del bond

L’outlook negativo sul rating

Il rating dell’emittente

La congiuntura economica e finanziaria globale

La scadenza breve

Il taglio da eur 50.000 che non rende l’obbligazione alla portata di tutti i risparmiatori

Un business geograficamente diversificato per il gruppo

Qualche “rumors” di necessità di aumenti di capitale per il gruppo

 

Lo spread bid-ask per una negoziazione prima della scadenza

 

 

 

 

 

Andrea Giampà TM

uropean Financial Planner TM

 

 




            

Altri articoli scritti da Dott. Andrea GiampÓ

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting