FinanzaeDiritto sui social network
15 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




COMPENSO AMMINISTRATORI: FOGLIO DI CALCOLO EVOLUTO

10 Novembre 2012 - Autore: NETWORKFISCALE.COM


 Compenso amministratore

Uno dei pareri o quesiti fiscali che si presenta con ricorrenza, consiste nella richiesta da parte del cliente di esposizione della disciplina giuridica, fiscale e previdenziale inerente i compensi (chiamati in gergo tecnico anche “Emolumenti agli Amministratori”) erogati da una società agli  amministratori.

Spesso si verifica che gli amministratori siano anche soci del soggetto giuridico che eroga il compenso (s.n.c., s.r.l., s.p.a., a.s.d., s.s.d., aps) e la condotta fiscale amministrativa che sovente si adotta consiste nella erogazione di compensi con periodicità mensile, ricorrendo alla emissione di busta paga, nella quale vengono computati i contributi previdenziali (gestione separata I.N.P.S. pari nell’anno di competenza 2012 al 27,72% del reddito imponibile, di cui 2/3 a carico della società ed 1/3 a carico del socio amministratore) e le ritenute in capo al socio amministratore per le quali la società assume il ruolo di sostituto d’imposta.

In altri casi, invece, quando una società è neo costituta, o la sua attività ha iniziato di recente a generare introiti, l’imprenditore o l’assemblea dei soci, chiedono parere fiscale o consulenza fiscale diretta a determinare la sostenibilità dei compensi ai soci amministratori. In altri termini, il management della società (spesso S.r.l o S.p.a) ci chiede una pianificazione fiscale e previdenziale diretta ad  elaborare relazioni e fogli di calcolo evoluti come quello sottostante, attraverso i quali inserendo alcuni dati reddituali di input, possano essi stessi determinare il compenso che può essere erogato ai soci amministratori tenendo conto, sia  del peso contributivo in capo all’ente che del gettito fiscale che è tenuto a sostenere il socio amministratore.

Determinare il compenso degli amministratori è un tipico esempio del lavoro di pianificazione fiscale sovente siamo chiamati ad espletare e può essere richiesto compilando il form sottostante*.

Riepilogo dei quesiti ai quali risponde il foglio di calcolo:

Quale è il compenso da erogare ai soci amministratori che la società può sostenere a fronte del risultato di esercizio conseguito?

Quale è l’ammontare dei contributi a carico della azienda?

Quale è l’ammontare dei contributi a carico del socio amministratore deducibile ai fini del reddito imponibile dello stesso?

L’importo delle ritenute fiscali subite?

 

PER ACQUISTARLO ED AVERLO IMMEDIATAMENTE VIA E.MAIL CLICCARE QUI

Per ricevere personalizzazioni cliccare qui

Il foglio di calcolo in esame può rispondere anche alle esigenze di una pluralità di società (anche senza alcuna partecipazione tra le stesse) che hanno in comune alcuni soci amministratori. Ogni singola s.r.l. ha la necessità di determinare il peso contributivo inerente il compenso che eroga ai propri soci amministratori, la sostenibilità del compenso stesso rispetto al risultato operativo (utile di esercizio o intermedio) di converso gli amministratori hanno la necessità di conoscere il peso fiscale e contributivo che devono affrontare.




            

Altri articoli scritti da NETWORKFISCALE.COM

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting