Fidare a una banca offshore?

Forum con informazioni e consigli utili su come investire in borsa, quali titoli scegliere, investimenti e gestione del patrimonio aziendale e familiare
Katerina
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2009, 11:04

Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Katerina » gio 7 mag 2009, 11:13

Qulcuno è stato il cliente di banca offshore First Oceanic Bank? Mi hanno consigliato di rivolgermi a questa banca però prima di farlo vorrei avere qualche info in più......

global
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 7 mag 2009, 13:43

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda global » gio 7 mag 2009, 13:45

Mai fidarsi di banche e centri offshore... poi di questi tempi non mi sembra un clima idoneo.
Posso chiederti le motivazioni di tale conto estero?

Katerina
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2009, 11:04

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Katerina » ven 8 mag 2009, 11:51

Grazie....ma... Per lavoro ho bisogno di un conto corrente anonimo all'estero fuori d'Italia... E so che una mia collega ha aperto un c\c anonimo e ha cpmrato la carta di debito anonima in questa banca First Oceanic Bank... e non si lamenta...è tranqualla e non non ha avuto dei problemi con il prelievo dei soldi....
Grazie.

Ugo
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 13 mag 2009, 10:53

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Ugo » mer 13 mag 2009, 10:55

Avevo intenzione di diventare il loro Agente nell’anno 2008, ma la maggior parte dei miei clienti sono spagnoli e in questa banca non c’è un’assistente che parlasse lo spagnolo, i manager parlano solo l’inglese, il francese,l’italiano... Sono riuscito ad attirare solo 4 clienti ma da questo non ho ancora né freddo né caldo... Anche se ho ricevuto una percentuale dall’apertura dei conti, ma dal movimento per il conto non ho ricevuto niente.

Cappelletti&Partners
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 15 mag 2009, 23:24

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Cappelletti&Partners » lun 18 mag 2009, 9:48

Premesso che conti anonimi non esistono nemmeno nei cosiddetti paradisi fiscali ( per legge tutte le banche debbono identificare i reali beneficiari nonchè la provenienza dei fondi che transitano sui loro conti ), bisogna distinguere la riservatezza dall'anonimità ( nemmeno i conti svizzeri cifrati sono anonimi poichè per l'apertura di questi le banche elvetiche richiedono una serie di documenti che attestano la provenienza di quanto verrà depositato ). Pertanto, chi propone conti anonimi non può essere una vera banca ;) ...

Katerina
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2009, 11:04

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Katerina » mar 19 mag 2009, 12:21

Che dici! Mi sono già ben informata su di questi conti offshore e vi ripeto che in questa banca esistono i conti anonimi - invece di mettere il mio nome saranno messe le cifre (e per identificare il beneficiario bisogna scrivere come Referenze (Causale) il numero del tuo conto in questa banca), e poi ci voglio comprare una carta di debito che è anche anonima.
Però La capisco e sono finora nei dubbi....
Grazie.

Cappelletti&Partners
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 15 mag 2009, 23:24

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Cappelletti&Partners » mar 19 mag 2009, 13:15

Ribadisco quanto affermato nel mio precedente post: chi propone conti anonimi non può essere una VERA banca ...

Quelli a cui Lei fa riferimento sono i cosiddetti conti cifrati però, nelle VERE banche, questi vengono aperti solo dopo aver identificato il beneficiario dei fondi nonchè la loro provenienza ... motivo per cui, anche i conti cifrati non sono anonimi ... chiaramente questo nelle VERE banche ;) ...

Katerina
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 7 mag 2009, 11:04

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda Katerina » mar 2 giu 2009, 12:18

Grazie per l'informazione e chiarimenti.

ganngann
Messaggi: 3
Iscritto il: lun 15 giu 2009, 14:10

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda ganngann » lun 15 giu 2009, 14:13

come ci si può fidare di una banca...

pure offshore ? Magari italiana/offshore: il massimo

:D

CiccioITA
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 31 ago 2009, 12:00

Re: Fidare a una banca offshore?

Messaggioda CiccioITA » lun 31 ago 2009, 12:12

Salve a tutti,

volevo commentare le risposte dei vari utenti di questo post:

Io sto per aprire una società all'estero e ovviamente con conto off-shore abbinato.

La banca in questione è una Off-Shore con sede in Nuova Zelanda, i conti correnti sono cifrati, e anche le carte di credito, gergo anonimi!

Però, per l'apertura del conto è comunque necessario un documento di identità o passaporto e una prova del domicilio.

Attenzione, non vogliono che siano inviati così come sono ma, prima di essere inviati devono essere autenticati da un Legale, notaio, avvocato, commercialista o banchiere.

Quindi la banca prima di aprire il c/c vuole avere l'assoluta certezza di chi sia il beneficiario del conto.. e se i proventi del conto provengono da terrorismo.. prostituzione ecc... la Banca ha il dovere di comunicare i dati del conto.

Però se invece avete esperienze diverse, dove, avete provato sulla vostra pelle che, aprendo un conto, non vi è stato chiesto alcun documento fatemelo sapere :-)

A scanso di equivoci proverò anche ad aprire un c/c alla banca menzionata nel post: First Oceanic Bank ..vediamo come andrà a finire :-)

Saluti.


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti