Accettazione dell'eredità

Forum con normative, commenti a leggi e sentenze e per scambiare opinioni e chiedere consigli di natura legale. Diritto civile, fiscale e tributario, penale, amministrativo ecc
Cinzia_moon
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 11 apr 2011, 10:56

Accettazione dell'eredità

Messaggioda Cinzia_moon » lun 11 apr 2011, 11:00

Buongg a tutti....

14 anni fa’ mio padre morì e dopo qualche anno (7 anni!!!), io e i miei fratelli venimmo a conoscenza di una donazione fatta a favore di altri 2.
A quel tempo decidemmo di non impugnarla, nonostante questa ledesse la nostra legittima. Pertanto questa ora ancora sussiste. Tuttavia quanto rimane dell'eredità dovrebbe, a mio avviso, essere stata ripartita fra i figli (io e miei fratelli) e mia mamma.
Negli anni, nulla feci per acquisire la proprietà di quella parte di patrimonio rimanente, seppur legittimata. Allo stato attuale però ritrovo il mio nome e quello dei miei fratelli e mia mamma nel registro catastale. Parliamo di un bene immobile, ovviamente.
La mia domanda riguarda il tema dell'accettazione dell'eredità, come da oggetto.
Trascorsi ben 14 anni dalla morte del mio caro padre, non conoscendo la disciplina regolatrice circa le successioni ereditarie, non feci l'accettazione in alcun modo: né espressa e né tacita.
Leggendo ora parecchi libri, mi chiedo: l'accettazione devo p dovevo farla nonostante il mio nome risulti da catasto?
E in mancanza della mia accettazione, possono farlo i miei figli?
Domanda generale: l'accettazione DEVE essere fatta SOLO in presenza di un testamento? E questa la può fare il solo erede o anche il successore legittimato?

stefano111
Messaggi: 4
Iscritto il: mer 3 ago 2011, 22:34

Re: Accettazione dell'eredità

Messaggioda stefano111 » mer 3 ago 2011, 22:38

La legge prevede diversi modi per accettare l' eredità:

1) accettazione espressa
2) accettazione tacita
3) accettazione con beneficio d' inventario

In generale qualunque si la modalità di accettazione il chiamato all' eredità ha 10 anni di tempo per decidere se accettare o meno. Se entro 10 anni non si manifesta l' accettazione si perde ogni diritto sull' asse ereditario, che si devolve secondo le regole stabilite per legge. Quindi essendo passati 14 anni siamo già fuori dai limiti

ciao


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti