cfsrating 2018
FinanzaeDiritto sui social network
20 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Tavola Rotonda “Capitale umano, formazione multidisciplinare nel settore private banking

29 Giugno 2009 - Autore: Redazione


Come interpretare i cambiamenti del mercato del lavoro in un settore delicato come il “Finance and banking”? Per affrontare il tema delle Risorse Umane, Editrice Le Fonti ha organizzato  la  Tavola Rotonda “Capitale umano, formazione multidisciplinare nel settore private banking”,che si è svolta lo scorso 16 giugno a Milano.Il dibattito è stato moderato dall’Avvocato Guido Giommi, presidente di Editrice le Fonti, che ha aperto i lavori e ceduto poi  la parola ad illustri protagonisti delle Human Resources internazionali.

Il valore della singola persona, le relazioni interpersonali, la formazione e la selezione del personale sono aspetti fondamentali in un settore particolare come quello del Private Banking, dove gioca un ruolo fondamentale  la capacità del professionista di instaurare un rapporto di fiducia con il suo cliente, spaventato dai continui allarmi di crisi economica. Il Private Banker segue personalmente un numero limitato di clienti e dedica quindi tutto il tempo necessario ai tuoi bisogni e alle tue aspettative in campo finanziario, avendo presente la tua storia e il tuo contesto familiare.

Roberto Amoia, Responsabile Finance di Cegos Search, ha inaugurato il giro di tavolo con un’affermazione condivisa da tutti: la differenza la fa la persona. Oltre alle capacità tecniche, , infatti, il Private Banker deve comprendere il cliente con ottime doti di relazione ed interazione e per questo usufruire di una adeguata formazione comportamentale.

E’ poi intervenuto Franco Dentella, Responsabile del Private Banking di Banca Aletti e Vice Direttore Generale Vicario. Dentella ha messo in luce la difficile attività di consulenza, adesso che la crisi ha accentuato preoccupazioni un tempo latenti come la protezione finanziaria e giuridica. A seguire, Giuseppe Marcuccio, Responsabile della Formazione in Intesa San Paolo Private Banking, ha raccontato attraverso la sua lunga esperienza come il cliente sia cambiato nel corso degli anni. A supportare le  nuove esigenze della clientela, tra il 2008 ed il 2009 si è verificato un significativo aumento delle attività formative e delle tipologie stesse di formazione. Nuove risorse, dunque, da interpretare, valorizzare e tradurre, e una regola su tutte: dedicare al cliente maggior  tempo ed attenzione. Anche Massimo Lumiera, Fiduciaria Orefici, vanta esperienze da formatore. Lumiera ha confermato che l’interesse principale degli “assistiti” si è spostata dalla redditività alla protezione, in una relazione che riesca a creare empatia nei confronti del consumatore e ad infondergli fiducia. Cosimo Russo, Responsabile private Banking di Banca Popolare di Puglia e Basilicata, ha parlato della necessità di avere un  tempo competente a disposizione del cliente. L’importanza della competenza relazionale, secondo Russo, passa attraverso la teoria della intelligenza emotiva di Goleman. La relazione efficace con il cliente si instaura nei primi minuti, l’abilità è nel sapersi proporre. Hays, società internazionale di consulenza per la selezione del personale, è stata rappresentata da Alessandro Testa, Responsabile dell’area Finance and Banking. Il focus, sostiene Testa, si è spostato su nuovi bacini alternativi ed un’analisi del reclutamento. Il profilo lavorativo si è evoluto perché le nuove banche reclutano risorse provenienti da  realtà differenti rispetto al mondo banking tradizionale. Fabrizio Vedana, Direttore Area Legale di Unione  Fiduciaria, ha espresso il suo parere: si incrementa l’interesse non tanto del cliente quanto del professionista. La ricerca di un approccio psicologico, non solo tecnico, nel trattare gli spinosi temi della successione o del patrimonio familiare, si sposa con le nuove abitudini dei consumatori, alla ricerca di investimenti più sicuri e tangibili. Giorgio Veronelli, Direttore di Adecco Finance and Legal, ha riportato la sua esperienza nella celebre  società di ricerca e selezione, leader mondiale nella gestione delle Risorse Umane. Adecco ha cambiato la propria clientela: il cliente medio è spaventato, l’opinione pubblica ha rafforzato l’idea della crisi, le richieste nella banche di conseguenza sono diminuite. E’ cambiata soprattutto la parte “bassa “ del mercato. Il futuro potrebbe essere nella formazione tecnica e comportamentale con il sussidio di fondi pubblici.

Dalmazio Zolesi, Direttore di Helvia Partners, ha tracciato le linee dello scenario attuale: una crisi che ha sovvertito l’ordine, le incertezze legate alla normative, la ricerca di economie di scala per fare pulizia sui costi operativi. La formazione deve puntare su conoscenze tecnico-specialistiche e soprattutto sullo sviluppo delle cosiddette soft skills: human capital management per rafforzare il clima di  lavoro e colmare il gap tra la domanda di relationship manager e l’offerta attuale.

E’ poi seguito un libero confronto tra tutti i partecipanti. Il Dott. Testa ha lanciato una provocazione: è funzionato il modello McKinsey, che predica la segmentazione delle funzioni aziendali? Secondo Franco Dentella la specializzazione per competenze ha rischiato di creare compartimenti stagni: il piano formativo di un banker deve ricucire il private ed il corporate. Per  Giuseppe Marcuccio, la parola chiave è “sinergia”, una segmentazione esasperata finisce col fare danni. Marcuccio ha inoltre  precisato che all’interno di un’azienda occorre una formazione cognitiva e culturale piuttosto che comportamentale.

La Tavola Rotonda si è conclusa con la condivisione di una certezza: la formazione nel Private Banking è multidisciplinare, ed unisce le conoscenze teoriche ad una nuova educazione alla psicologia della persona.
 

Gli atti e la sintesi dei lavori sarĂ  riportata nella Guida alla Tutela del Patrimonio 2009: http://www.finanzaediritto.it/guidatutelapatrimonio09.pdf

Continua su Family Office n.3 - 2009
 

 Per vedere il video della Tavola Rotonda Capitale Umano 2009 >>

Visita il nostro canale su Youtube >>

Per abbonarsi a Family Office >>

Per informazioni sul Club e Rivista Family Office >>




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento






cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting