xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
26 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




SERVIZI ITALIA SI AGGIUDICA IL SERVIZIO DI STERILIZZAZIONE PRESSO L'AZIENDA OSPEDALIERA SPEDALI CIVILI DI BRESCIA

17 Settembre 2014 - Autore: Redazione


Servizi Italia, azienda leader nel mercato italiano dell’outsourcing sanitario dei servizi ospedalieri, quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, si è aggiudicata, in qualità di capogruppo mandataria di Associazione Temporanea di Impresa (ATI), la gara per l’affidamento del servizio di sterilizzazione, manutenzione e noleggio di strumentario chirurgico e per il completamento della centrale di sterilizzazione presso l’Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia.

“La professionalità e le competenze del nostro Gruppo – ha dichiarato Luciano Facchini, Amministratore Delegato di Servizi Italia – continuano ad essere riconosciute nel mondo sanitario e ospedaliero. L’affidamento del contratto da parte dell’Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia è un altro esempio evidente di lungimiranza: se tutte le aziende sanitarie adottassero la soluzione di affidare in outsourcing i servizi di sterilizzazione, si creerebbero nuove e significative opportunità di lavoro sia diretto che indotto, a beneficio dell’economia locale; l’offerta di un servizio altamente qualificato, nel rispetto delle aspettative ed esigenze del cliente unito ad una gestione dei servizi efficace ed efficiente, permette di stabilire con certezza il costo del servizio e quindi contribuire a razionalizzare i costi della sanità pubblica”.

Il contratto ha un valore complessivo per Servizi Italia pari a circa 8 milioni di Euro per l’intero periodo contrattuale, che prevede una durata di 8 anni, a partire dalla data di effettivo inizio della gestione della nuova centrale di sterilizzazione, prevista entro il 2014 e la revisione dei prezzi secondo l’indice ISTAT.
L’avvio del contratto prevede, inoltre, investimenti da parte di Servizi Italia pari a circa Euro 1,2 milioni per la fase di completamento impiantistico e l’allestimento di macchine e attrezzature della nuova centrale di sterilizzazione, con il rimborso degli stessi previsto contrattualmente.

Dal punto di vista dell’impatto occupazionale, l’attivazione della nuova centrale sarà in grado di creare, a seconda dei volumi di produzione, circa 18 nuovi posti di lavoro tra personale diretto, indiretto e indotto.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades