fxdemo
FinanzaeDiritto sui social network
24 Maggio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




SACE-Intesa Sanpaolo/Mediocredito Italiano: internazionalizzazione delle PMI

25 Marzo 2012 - Autore: ERREVI CONSULENZE di Roberto Varagnolo


SACE e il Gruppo Intesa Sanpaolo annunciano la finalizzazione di un accordo per sostenere l’internazionalizzazione delle PMI italiane facilitandone l’accesso al credito.

 
Firmato da Raoul Ascari, Chief Operating Officer di SACE, Carlo Stocchetti, Direttore Generale di Mediocredito Italiano e da Stefano Stangoni, Responsabile Global Banking & Transaction di Intesa Sanpaolo, l’accordo crea un plafond di € 500 milioni a cui le imprese con fatturato non superiore a 250 milioni di euro, generato almeno al 10% all’estero, potranno accedere per finanziare i loro piani di sviluppo oltreconfine.

 

Sono varie le attività finanziabili, quali ad esempio:

  • acquisto, riqualificazione o rinnovo di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali
  • promozione, pubblicità, tutela di marchi e brevetti, ricerca, sviluppo e partecipazione a fiere internazionali 
  • acquisizione di partecipazioni non finanziarie all’estero 
  • acquisto di terreni e loro riqualificazione, immobili e loro ristrutturazioni 
  • accordi di cooperazione e di joint venture con imprese estere.

 

I finanziamenti, per importi tra € 250 mila e € 5 milioni e durate tra 3 e 5 anni, beneficeranno della garanzia di SACE fino al 70% e saranno erogati da Mediocredito Italiano, banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nello sviluppo delle imprese, attraverso il nuovo prodotto International+ con garanzia SACE.

 

I vantaggi sono molteplici:

  • la garanzia rilasciata da SACE consente alla banca di finanziare i progetti di internazionalizzazione fino all’80% del costo senza garanzie reali quali pegni e ipoteche
  • gli specialisti di Mediocredito Italiano valutano i progetti di internazionalizzazione, oltre che dal punto di vista del merito creditizio, anche sotto il profilo delle prospettive e dei piani di sviluppo dell’impresa
  • l’impresa può ottenere un’assistenza personalizzata di alto profilo anche grazie alle analisi dell’Ufficio Studi di SACE e del Servizio Internazionalizzazione di Intesa Sanpaolo su scenari economici, mercati, rischi e opportunità di crescita connessi ai suoi progetti.


Nell’attuale congiuntura economica e finanziaria, l’insufficienza del credito è un nodo importante da sciogliere per garantire la crescita delle imprese e richiede azioni di risposta concertate tra più soggetti – ha dichiarato Raoul Ascari -. Per questo siamo molto lieti dell’accordo di oggi, che ci vede al fianco di un gruppo bancario di primario rilievo come Intesa Sanpaolo, unendo le nostre esperienze nella valutazione e assunzione dei rischi e le nostre capacità distributive per sostenere l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in particolare le PMI, più esposte alla morsa del credito”.

 

Con la firma di questo accordo - ha dichiarato Stefano Stangoni, Responsabile Direzione Global Banking and Transaction – Intesa Sanpaolo intende confermare il suo costante supporto alle PMI a sostegno del loro processo di internazionalizzazione. Soprattutto in questa fase, particolarmente delicata per tutto il Sistema Italia, sottolineiamo l’importanza della nostra collaborazione con SACE, esempio brillante di quel Partenariato Pubblico e Privato indispensabile per realizzare, in modo coordinato e sinergico, le migliori soluzioni per il tessuto industriale italiano. L’accordo si pone l’obiettivo di ampliare la gamma di prodotti e servizi offerti alle imprese italiane e mette a loro disposizione un'ulteriore opportunità per la crescita ed il consolidamento sui mercati esteri del Made in Italy”.

 

Oggi più che mai - afferma Roberto Dal Mas, Responsabile Direzione Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo - la capacità di adattamento alle nuove logiche dell’economia e l’attivazione efficiente e sistematica di progetti di internazionalizzazione rappresentano elementi indispensabili per le imprese che vogliono rimanere nel mercato ed essere competitive. La forte capillarità sul territorio e l’esperienza consolidata di Intesa Sanpaolo in ambito internazionale rappresentano elementi di enorme supporto in questo percorso”.

 

Le nostre strutture specialistiche” – sottolinea Carlo Stocchetti, Direttore Generale Mediocredito Italiano – “sono caratterizzate dalla capacità di comprendere la validità tecnico-industriale delle iniziative per un’analisi dinamica e prospettica dell’azienda a completamento della tradizionale analisi di merito di credito, ancora più importante in una fase storica come quella attuale. Essere partner di SACE per noi vuol dire mettere a disposizione degli imprenditori servizi di assistenza e consulenza a 360 gradi per favorire e sostenere concretamente la crescita della loro impresa e dell’economia del Paese”.
 

Per il comunicato clicca qui




            

Altri articoli scritti da ERREVI CONSULENZE di Roberto Varagnolo

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento













Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades