BBLTRANSLATION è pioniera nella traduzione giurata con firma  digitale. È la prima impresa che offre il servizio di traduzione giurata digitale con validità legale.
FinanzaeDiritto sui social network
29 Agosto 2014  le interviste  |  professionisti  |  web tv  |  forum  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




rimborso buoni fruttiferi cointestati con p.f.r. in caso di decesso di un contitolare

28 Novembre 2011 - Autore: avv. Emma Iocca & avv. Raffaella Chiappetta


I buoni fruttiferi postali rappresentano una delle forme di risparmio più in uso tra le famiglie italiane. Merito della forza persuasiva di Poste Italiane che li pubblicizza come titoli che godono della garanzia dello Stato e che permettono dunque di dormire sonni tranquilli. Di loro si dice che “assicurano rendimenti ridotti, certo, ma senz’altro costanti e garantiti nel tempo”. Si apprezza poi che, a differenza che per altre forme di investimento, sopraggiunta la scadenza, al risparmiatore viene sempre rimborsata l’intera somma investita (a cui si sommano gli interessi maturati). E che, in ogni caso, il cliente può chiedere il rimborso anticipato che prevede la restituzione dell’intero capitale versato. MA L’INVESTIMENTO IN BUONI FRUTTIFERI POSTALI E’ VERAMENTE COSI’ SICURO E PRIVO DI RISCHI? Non ne siamo così certe. Per esempio, è ormai noto che da qualche mese è scoppiato il fenomeno dei buoni fruttiferi datati che Poste Italiane non rimborsa sol perché “caduti in prescrizione”. E fin qui transeat! Quel che invece sfugge ai tanti (e che per me e la mia socia è insopportabile) è la condotta illegittima di P.I. s.p.a. che accampa pretesti privi di fondamento giuridico (quali la presentazione della dichiarazione di successione piuttosto che la quietanza congiunta di tutti gli eredi ecc.) per non procedere al (doveroso) rimborso dei buoni fruttiferi cointestati a più persone e dotati della clausola di pari facoltà di rimborso (p.f.r.), nel caso di decesso di uno dei cointestatari. Rimborso che non arriva neppure nel caso in cui la richiesta venga limitata alla quota di spettanza del contitolare superstite. Il 2/7/10 l’autorità giudiziaria cosentina, con sentenza passata in giudicato (a cui ne è seguita una seconda il 31/1/11) ha accolto le ragioni di alcuni risparmiatori, nostri assistiti, decretando l’illegittimità di tale comportamento e condannando Poste Italiane, finanche alla rifusione delle spese legali. IN SEGUITO A TALI PRONUNCE POSTE ITALIANE HA CAMBIATO ATTEGGIAMENTO? Non pare proprio, stante le numerose segnalazioni che continuano ad arrivarci da tutt’Italia. Per saperne di più guarda questo video http://youtu.be/hkxMC7OrF-w e vai sul sito www.studiolegaleioccachiappetta.it.



            

Altri articoli scritti da avv. Emma Iocca & avv. Raffaella Chiappetta

Ultimi commenti degli utenti

Salve,i miei genitori hanno dei buoni fruttiferi postali cointestati con la clausola pfr. Ora,in caso di decesso di uno di essi,? possibile che l'altro disponga dei buoni a suo piacimento senza dover rendere conto agli eredi?Grazie

11 Febbraio 2013 ore 09:20:34 - raffaele

io sono invalido civile con 276 al mese di pensione e vivo con i risparmi di una vita dei miei genitori che sono morti alcuni anni fa le sembra giusto che non posso piu vivere perche ho parecchi buoni intestati a me e ai miei genitori ho un fratello sposato che abita a milano con 2 stipendi alla morte dei miei genitori si e presa la metta di eredita e ora vuole anche la parte dei buoni che sono anche i miei risparmi della mia pensione io abito a favignana in via florio n 3 vorrei che qualcuno mi invia quyalche lettera per vedere come mi posso muovere e avere i miei diritti

29 Giugno 2013 ore 11:49:58 - antonio bruno

rimborso di BFP con cpfr (del CNR) dopo decesso dell'intestatario gli eredi siamo la moglie e i due figli, ora va ben portare l'atto di notoriet? e i moduli vari firmati, ma per la riscossione pretendono la presenza di tutti e tre non accettando alcuna delega verso di me: Questo comporta lo spostamento di un figlio di ben 600 km. E' possibile obbligare le poste ad accettare la firma di mio figlio presso l'ufficio postale della sua citt?? e autorzzarmi alla riscossione ed eventualmente al versamento della sua quota sul suo conto banco posta??? grazie per l'informazione

25 Ottobre 2013 ore 16:07:31 - luisa pini

rimborso di BFP con cpfr (del CNR) dopo decesso dell'intestatario gli eredi siamo la moglie e i due figli, ora va ben portare l'atto di notoriet? e i moduli vari firmati, ma per la riscossione pretendono la presenza di tutti e tre non accettando alcuna delega verso di me: Questo comporta lo spostamento di un figlio di ben 600 km. E' possibile obbligare le poste ad accettare la firma di mio figlio presso l'ufficio postale della sua citt?? e autorzzarmi alla riscossione ed eventualmente al versamento della sua quota sul suo conto banco posta??? grazie per l'informazione

25 Ottobre 2013 ore 16:08:08 - luisa pini





Powered by Share Trading
Everlasting