cfsrating
FinanzaeDiritto sui social network
23 Giugno 2017  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




Responsabilità Committente / Appaltatore: chiarimenti Agenzia delle Entrate

15 Ottobre 2012 - Autore: Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista
  www.studiochiari.com   Responsabilità del committente e dell’appaltatore per i debiti fiscali - Nuova disciplina – Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate     INDICE   1 - Premessa 2 - Ambito di applicazione 3 - Decorrenza 4 - Responsabilità solidale dell’appaltatore con il subappaltatore 4.1 - Limite alla responsabilità solidale dell’appaltatore 4.2 -...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login









            

Altri articoli scritti da Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista

Ultimi commenti degli utenti

VALE LA PENA EVIDENZIRE CHE (come giŕ riportato nell'articolo): Per attestare l'adempimento degli obblighi fiscali č possibile anche autocertificare. Lo dice la circolare n. 40/E/2012 dell'Agenzia delle Entrate. In alternativa all'asseverazione di un professionista abilitato, dunque, diventa possibile la soluzione fai-da-te. Un modo 'comodo' per evitare pesanti sanzioni e il rischio di responsabilitŕ. Nella dichiarazione sostitutiva va indicato il periodo in cui l'Iva per i lavori eseguiti č stata liquidata, chiarendo se si č proceduto ad un versamento o se, al contrario, si č applicato il regime dell'Iva per cassa. Le Entrate hanno chiarito, inoltre, che i nuovi obblighi si applicano ai contratti stipulati dopo il 12 agosto. L'appaltatore, prima di pagare il subappaltatore, deve verificare che siano stati effettuati i pagamenti delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell'Iva. Per farlo deve acquisire la documentazione indicata dalla circolare n. 40/E/2012.

16 Ottobre 2012 ore 12:19:37 - Luciano Chiari

Stop alla responsabilitŕ solidale nei contratti di appalto e subappalto. Ai committenti basterŕ autocertificare che i subappaltatori e i fornitori sono in regola con il pagamento di tasse e contributi. Ciň servirŕ ad evitare la responsabilitŕ solidale. Ma non solo. Le societŕ di revisione potranno attestare la regolaritŕ della posizione dell'appaltatore. Via libera, inoltre, alla preventiva escussione del patrimonio del responsabile delle irregolaritŕ e ampliamento dell'esclusione dalle nuove regole ai contratti stipulati ai sensi del Codice dei contratti pubblici. Questo č quanto prevede un emendamento messo a punto dai relatori Vicari e Bubbico al decreto legge sviluppo-bis (n. 179/2012) in commissione Industria al Senato che sarŕ votato la prossima settimana e la cui entrata in vigore č prevista per il 1°gennaio 2013.

3 Dicembre 2012 ore 17:11:56 - Luciano Chiari

E' molto interessante capire il reale ambito di applicazione della norma e cio? quali prestazioni di servizi o fornitura d'opera rientrano. Infatti ad oggi stante al tenore letterale della norma rientrerebbe quasi tutto con un aggravio notevole in ambito burocratico. Mi piacerebbe avere delucidazioni in tal senso

4 Febbraio 2013 ore 18:04:21 - VINCENZO FIORDELISI

Se ho capito bene l'appaltatore deve anticipare prima tutti i pagamenti all'erario e poi dico e poi aspettare di essere pagate le fatture?

8 Febbraio 2013 ore 22:55:41 - paolo



cfsrating


Powered by Share Trading
Everlasting