ActivTraderApp
FinanzaeDiritto sui social network
18 Marzo 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Nuovo rialzo per l'Europa

9 Gennaio 2019 - Autore: Redazione


 

Ennesima giornata positiva per il vecchio continente. Il clima è più sereno sui mercati finanziari per effetto dell'ottimismo che investe l'esito dell'incontro Usa Cina a Pechino. Pesano anche in positivo le aspettative di una banca centrale americana più accomodante.

 

 

 

Indici

 

Il Ftse Mib viaggia in territorio positivo con un rialzo dell'1,45% a 19.218. Il nostro indice è rientrato la settimana passata all'interno di un range compreso fra 18.500 e 19.700. Questo canale laterale è partito dalla metà del mese di ottobre, con i prezzi che hanno debordato solo alla fine del mese di dicembre dando un falso segnale di rottura.

 

Passando alla Germania, il Dax quota 10.902 +0,91%. L'indice tedesco sta disegnando una figura a Spike con una prossima resistenza a 11.000. Francia e Spagna confermano l'andamento positivo della giornata. Il Cac quota 4.822 +1,04% e l'Ibex 8.858 +0,12%. La Francia ha un andamento analogo graficamente a quello della Germania (Spike) con una resistenza 4.900, la struttura grafica della Spagna ricorda, invece, molto quella dell'Italia, trading range in questo caso compreso fra 8.650 – 9.200.

 

 

 

Valute

 

Dollaro in leggera flessione. Euro Dollaro quota 1,1446 (+0,04% +3 pip), Sterlina Dollaro scambia a 1,2720 (+0,04% +4 pip), Dollaro Franchi Svizzera 0,9807 (-0,07% -7 pip).

 

Euro Dollaro è entrato all'interno di una figura di congestione nota come triangolo ascendente. La struttura contiene i prezzi dalla metà del mese di novembre. Il bordo superiore è costituito da 1,1500. Sterlina dollaro ha recuperato con spike il crash di alcuni giorni fa. Dollaro Franco svizzero si sta allontanando sempre di più dalla parità.

 

Euro quasi pari su sterlina e franco svizzero. Il primo scambia a 0,8999 +0,01%, il secondo, euro franco, 1,1226 -0,02% -2 pip.

 

 

 

Materie prime

 

Il petrolio si è portato per la prima volta sopra 50 dollari dalla metà del mese di dicembre. Il greggio sta guadagnando il 2%, prezzi ora a 50,74 dollari. Prosegue la spike rialzista.

 

L'oro scambia a 1.280 -0,34%.

 

Quanto al Gold i corsi sono all'interno di un'area di barra inside multipla, i prezzi degli ultimi 3 giorni si sono mossi tutti fra il massimo ed il minimo del 4 gennaio. I prezzi in quella data hanno fatto un primo test in area 1.300 dollari da dove sono stati respinti.

 

Il rame scambia a +0,96% a 2,66. Il metallo è all'interno di un range dal mese di luglio compreso fra 2,55 e 2,80.

 

 

 

Tassi di interesse

 

Il decennale italiano scambia a 2,97%, sotto il 3%. con +3 basis point, quello tedesco viaggia 0,23% invariato rispetto a ieri. Il bund si muove sotto la resistenza a 0,25%.

 

 

 

Azioni

 

Quanto alle singole azioni quotate a Piazza Affari, le migliori bluechip sono, nel momento in cui si scrive, Stm +4,57%, Amplifon +4,22% e Brembo 4,17%. I peggiori sono, invece, Telecom -1,90%, Recordati -1,35%, Italgas -0,39%.

 

Analizzando l'interno listino i titoli che si stanno apprezzando di più sono: Fidia +9,87%, Bialetti +9,50%, Eems +8,33%. I peggiori sono, invece, Restar -7,14%, Stefanel -4,56%, Cia -4,42%.

 

In Europa bene Daimler con il +3,90% male Iberdorola (-2,72%) e Telefonica (-1,02%)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento










cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades