cfsrating
FinanzaeDiritto sui social network
27 Aprile 2017  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  area utenti  |  registrati

            




Novità in materia di utilizzo del denaro contante

9 Marzo 2012 - Autore: Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista


  www.studiochiari.com   “DL sulle semplificazioni fiscali” (DL 2.3.2012 n. 16) Novità in materia di utilizzo del denaro contante   INDICE   1 - Premessa 2 - Acquisti da parte di turisti stranieri 2.1 - Condizioni per la deroga 2.2 - Entrata in vigore 3 - Comunicazione delle violazioni 3.1 - Soggetti tenuti alla comunicazione alla Guardia di...

Contenuto non visibile


Per leggere l'intero articolo devi essere un utente registrato.
Clicca qui per registrarti gratis adesso. oppure compila il form qui sotto per loggarti

Login









            

Altri articoli scritti da Dott. LUCIANO CHIARI - Commercialista

Ultimi commenti degli utenti

Trasferimento di denaro contante da/verso l?estero L?art. 3, comma 1, primo periodo, del D. Lgs. n. 195/2008 stabilisce che: ?Chiunque entra nel territorio nazionale o ne esce e trasporta denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 euro deve dichiarare tale somma all?Agenzia delle Dogane.? L?art. 11, comma 8, del D.L. n. 16/2012 modifica il regime sanzionatorio applicabile nel caso in cui si violi l?obbligo di cui sopra, prevedendo che: - il sequestro delle somme da parte dell?Agenzia delle Dogane o della Guardia di Finanza è eseguito nel limite del: - 30% dell?importo eccedente ? 10.000, se l?eccedenza stessa non è superiore a ? 10.000; - 50% dell?importo eccedente, in tutti gli altri casi; - il denaro contante sequestrato garantisce il pagamento delle sanzioni con preferenza rispetto ad ogni altro credito; - ?il soggetto al quale è stata contestata la violazione può chiederne l?estinzione a fronte del pagamento all?Agenzia delle Dogane o alla G. di F. al momento della contestazione, ovvero al Ministero dell?Economia e delle Finanze entro 10 giorni dalla stessa, di una sanzione ridotta pari al: - 5% dell?importo eccedente ? 10.000, se l?eccedenza stessa non è superiore a ? 10.000; - 15% se l?eccedenza non è superiore a ? 40.000; con un minimo, in ogni caso, di ? 200. Il pagamento in misura ridotta è ora precluso nel caso in cui: - l?eccedenza rispetto alla soglia di ? 10.000 sia superiore a ? 40.000 (prima era ? 250.000); - il contribuente si sia già avvalso della facoltà oblatoria nei 5 anni precedenti la ricezione dell?atto di contestazione dell?illecito (prima era 365 giorni). Le sanzioni amministrative pecuniarie applicabili in caso di violazione dell?obbligo di comunicazione dei trasferimenti di denaro contante eccedenti ? 10.000 sono ora fissate: - dal 10% al 30% dell?importo trasferito o che si tenta di trasferire in eccedenza rispetto alla soglia di ? 10.000, se tale valore non è superiore a ? 10.000; - dal 30% al 50% dell?importo trasferito o che si tenta di trasferire in eccedenza rispetto alla soglia di ? 10.000, se tale valore è superiore a ? 10.000.

12 Marzo 2012 ore 17:07:23 - Luciano Chiari



cfsrating


Powered by Share Trading
Everlasting